Exit polls primarie Milano, ecco i primi risultati, mentre Renzi replica sul caso dei voti cinesi

Sala in testa, mentre il caso dei voti cinesi diventa nazionale attraverso il blog di Beppe Grillo

voto-elezioni-e-sondaggiSi sono chiusi alle 20,00 di domenica 7 febbraio 2016 i seggi allestiti per le primarie del centrosinistra di Milano, in vista delle elezioni comunali che si terranno il prossimo giugno.
L’orientamento di voto, secondo un primo exit polls, è il seguente:
– Giuseppe Sala 39%-42%,
– Francesca Balzani 32%-35%,
– Pierfrancesco Majorino 23%-26%,
– Antonio Iannetta 0%-2%.
Il dato è stato rilevato dal Dipartimento di Scienze sociali e politiche dell’Università di Milano e, l’indagine, è stata compiuta su un campione rappresentativo di 3.000 interviste in 51 sedi di voto.
Mentre si sta ultimando il bilancio della due giorni, guadagna rilevanza nazionale il caso dei tanti cittadini cinesi giunti alle urne, in proposito del quale, sul blog di Beppe Grillo, è apparso un post che parla di “primarie taroccate” ed è stato lanciato l’hashtag #PdmadeinChina.
“Il candidato sindaco Pd a Milano non sarà scelto dai milanesi o dai militanti Pd (esistono ancora?) ma da cinesi che sanno a malapena parlare l’italiano”, si legge nel post.
In questo clima di tensioni che sembrano aumentare via via, la replica è arrivata direttamente da Matteo Renzi, oggi alla scuola politica del Pd: “Hanno sempre da ridire sulle nostre primarie, quelli che mandano cinquanta persone a fare click – ha detto il Premier. – Si lamentano delle nostre primarie con migliaia di persone, siamo gli unici ad avere il coraggio a farle, gli altri si mettono a fondo campo e parlano” (foto: wikipedia.org).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here