Spaccio droga Milano, episodi dalla periferia al centro città

La periferia di Ponte Lambro, la glamourosa corso Como e la zona di corso Sempione: i reati coprono tutta la città

Gli agenti della Squadra Mobile di Milano ieri hanno arrestato, nel corso di una capillare attività di contrasto allo spaccio di droga, un marocchino di vent’anni, un senegalese di trentasei anni ed un cinese di ventisette anni.
PONTE LAMBRO
Il primo, alle 18.20, è stato notato in via Vittorini, all’ingresso dei giardini pubblici ubicati di fronte al Centro Cardiologico “Monzino”, su una panchina con altri due soggetti che si guardavano attorno con fare circospetto. Pertanto, essendo la zona in questione molto conosciuta per l’attività illecita inerente lo spaccio di sostanze stupefacenti e considerato il comportamento dei tre individui, i poliziotti hanno deciso di effettuare un servizio di appostamento per monitorare eventuali mosse sospette.
Dopo poco, infatti, l’attenzione degli operatori è ricaduta  su uno dei tre stranieri, il ragazzo di vent’anni,  il quale, assicurandosi di non essere osservato, estraeva dalla tasca un pacchetto di sigarette dal quale prelevava degli involucri di colore bianco, riponendoli nuovamente e repentinamente al suo interno, e andava poi a celare il pacchetto alla base di un albero posizionato sul lato della strada sterrata che dà accesso ai giardini pubblici. Gli agenti sono intervenuti e hanno rinvenuto all’interno dell’albero tre involucri di cellophane (conservati nel  pacchetto di sigarette)  contenenti cocaina, dal peso lordo complessivo di un grammo.
Al ragazzo sono stati trovati in tasca anche 680,00 euro in pezzi di vario taglio, ritenuto provento dell’attività illecita. Il marocchino è stato inoltre indagato in quanto aveva a suo carico e ancora da eseguire un Ordine del Questore di Ragusa ad uscire dallo Stato, emesso in data 7 dicembre 2016 dall’Ufficio Stranieri di Ragusa.
CORSO COMO
Il secondo episodio ha visto l’arresto di un uomo di 36 anni, senegalese, bloccato alle 2,50 del mattino di domenica 1 ottobre 2017 all’interno dei giardini Anna Stephanova Politkoskaja. L’accusa è ancora di spaccio di sostanza stupefacente e, l’uomo, è stato colto in flagranza di reato mentre consegnava ad un altro ragazzo tre bustine ricevendo in cambio del denaro.  La sostanza era marijuana dal peso lordo di tre grammi.
ZONA SEMPIONE
Infine intorno alle 20.50  gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato un ragazzo cinese ventisette anni in zona Sempione, resosi responsabile di spaccio di sostanza stupefacente di tipo shaboo.
Ne aveva con sé quattro involucri di cellophane trasparente dal peso lordo complessivo di 3.1 grammi contenuti in un involucro di carta di colore bianco che provava a celare gettandolo a terra dopo averlo estratto dalla tasca di pantaloni.
Al ragazzo sono stati trovati in tasca anche 700,00 euro in pezzi di vario taglio ritenuti provento dell’attività illecita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here