Saldi a Milano, i trucchi per non sforare il budget ed essere soddisfatte

Saper comprare bene è un’arte, tramandata da madre a figlia come le leggende sul Principe Azzurro e le lenzuola per la dote. Ed è meglio per tutte se il processo di apprendimento è rapido e senza fronzoli poiché, tra abiti da sera decorati con diamanti e borse da passeggio che raggiungono i venticinquemila euro, lasciarsi possedere dal demone dello shopping può diventare l’anticamera di un crack economico. Poche ma chiare, quindi, quattro semplici regole alle quali attenersi.

 

Primo: considerare l’effettivo budget sottraendo mentalmente un quarto dello stesso. Si sa infatti che l’oggetto più desiderato è regolarmente quello che non ci si può permettere, quindi, ragionando in termini inferiori rispetto all’effettiva cifra posseduta, si risolve splendidamente il dilemma morale di un acquisto extra-budget, lasciandoci gratificate e con la coscienza immacolata.

 

Secondo: avere perfettamente chiaro “che cosa” desideriamo acquistare. Non c’è nulla di più catastrofico che mostrarsi incerte davanti una commessa: prima di capire cosa stia succedendo, ci si ritrova in camerino a lottare con un pagliaccetto giallo senape o dei gonnellini precolombiani.

 

Terzo: mettersi davanti all’armadio e fare un’analisi obiettiva del proprio guardaroba. Inutile mentire a se stesse e perseverare nella conservazione di jeans risalenti a dieci anni (e tre taglie) fa. Fare quindi una lista sincera di tutto ciò che è necessario sostituire e procedere, meglio se esercitando lungimirante saggezza ed acquistando anche qualche capo classico, tradotto, sempre-di-moda.

 

Quarto: applicare la strategia degli “acquisti intelligenti”. Preventivare che il capo del quale ci innamoreremo non sarò in saldo, non è essere menagrame ma è essere sagge. Tuttavia, mai sentito parlare degli outlet? A meno di non trovarsi in vere e proprie emergenze (vedi feste improvvise dove si sa che il proprio EX parteciperà con la nuova fidanzata, e così via), basterà non precipitare le cose e, cercando con pazienza, la ricompensa sarà il favoloso abito dei desideri scontato magari del 50% rispetto al già scontato prezzo-outlet, cosa che ci permetterà di reinvestire tutto quanto risparmiato in mille altri nuovi acquisti. E più saremo stupende, più faremo morire d’invidia il nostro EX!


Valentina Pirovano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here