Le scommesse sportive in Italia nel 2018

Scommettere da casa, in un click: ecco perché è comodo e sicuro

Il tema delle scommesse sportive ha assunto sempre più un ruolo centrale per quanto riguarda il gioco in Italia, specialmente nel corso degli ultimi anni e dopo i Mondiali in Brasile del 2014, data simbolica visto che le statistiche relative al 2014 sono state tra le più significative di sempre. Le scommesse sportive sono attualmente molto praticate sia tramite centri scommesse, molto attivi e presenti sul nostro territorio, sia attraverso la formula di betting online.

In questo articolo andiamo a vedere quali aspetti rendono le scommesse online più comode e sicure da giocare rispetto a quelle dei centri scommesse. La prima ragione che le colloca di diritto come più comode è dovuta a una ragione esclusivamente logistica: non sempre si può disporre di un centro scommesse aperto vicino casa, mentre per giocare attraverso un sito online, basta disporre di una connessione internet.

La possibilità di seguire poi comodamente da casa l’incontro o l’evento e di poter giocare live, durante la gara è decisamente stimolante. Non è però solo una questione di comfort, bisogna specificare come ad esempio un Bonus Benvenuto Sport possa essere spendibile esclusivamente qualora si proceda con accesso tramite sito internet. Le offerte dedicate al web restano in effetti circoscritte a tale ambito. Per accedere a questo tipo di offerte bisogna registrarsi e creare un account, il resto invece è uguale proprio come una normale scommessa.

Negli ultimi tempi abbiamo visto come la figura professionale del quotista sia maggiormente richiesta in diversi ambiti. Il quotista è un esperto del ramo statistico che si occupa di stabilire le quote tra i vari incontri e le gare di un palinsesto sempre più ricco di giocate possibili. Abitualmente conosciamo termini come over, under e il coefficiente di handicap, per una determinata gara e per il suo esito.

Puntare su una gara con un coefficiente di handicap equivale a un’opzione utile per andare a modificare il coefficiente di vincita di una detta puntata. In genere si utilizzano tre diverse opzioni di handicap, per ogni scommessa. Si tratta di 1 Handicap, X Handicap, 2 Handicap dove una giocata in cui la squadra su cui si decida di puntare parta con un deficit di gol fittizio (-1 gol, -2 gol etc.). Per vincere la scommessa la squadra sulla quale abbiamo puntato dovrà vincere o pareggiare (nel caso di X Handicap) rimontando il gap di partenza. Un altro tipo di scommessa abituale è quello che si basa sulla puntata del risultato per il primo tempo e per il risultato finale e definitivo. Molto diffusa è anche la scommessa con risultato over e under. In che cosa consiste? Puntare su un risultato over vuol dire scommettere che in un incontro verranno realizzate 3 o più reti.

Per quanto riguarda invece la puntata su un risultato under, questo significa che l’esito della gara, per risultare vincente devono essere realizzate meno di 3 reti. Queste sono le modalità di scommessa maggiormente diffuse e praticate. Ovviamente per quanto riguarda un torneo come la Champions League o gli imminenti mondiali in Russia, si scommette sovente anche sulla squadra che andrà a vincere il titolo o il trofeo. Naturalmente per vincere una somma più consistente queste scommesse devono essere giocate prima che il torneo abbia inizio. Puntare sulla Germania o sul Brasile, per fare un esempio, durante gli ottavi di finale del Mondiale assumerà un significato e quindi una quota differente, rispetto alla scommessa eseguita a inizio manifestazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here