Gioco d’azzardo: un’escalation continua

Negli ultimi anni sembra che l’Italia sia riuscita ad uscire, lentamente, dalla crisi economica che ha caratterizzato un periodo di più di 10 anni

Un settore che non ha mai risentito di questo problema è quello del gioco d’azzardo. Osservando i dati che riguardano questo tipo di ambito risulta infatti chiaro che agli italiani piace giocare, indipendentemente dalla crisi economica, dalla forte pressione fiscale, dall’elevato numero di cittadini senza lavoro oggi presenti nella penisola.

Dati alla mano
I Monopoli di Stato hanno pubblicato i dati riguardanti gli introiti per il gioco d’azzardo in Italia nel corso dell’anno passato. Nel primo semestre del 2017 stiamo parlando di può di 9 miliardi di euro, circa l’1,8% in meno rispetto al 2016, ma comunque una cifra elevatissima, buona parte della quale, fortunatamente, ritorna allo Stato sotto forma di tasse. Perché il gioco d’azzardo risulta essere un importante voce nelle entrate dell’erario, visto che nel nostro Paese possono operare solo società verificate e controllate dall’AAMS, che si occupa anche di ritirare la quota che riguarda la tassazione sulla spesa totale.

La Lombardia in primo piano
I Monopoli di Stato sono stati in grado anche di mostrare i dati suddivisi per regione. Appare chiaro come la Lombardia sia tra le Regioni in cui si spende di più per il gioco d’azzardo, anche se lo si fa soprattutto sul piano reale e fisico; la nostra Regione ha infatti il primato per le lotterie di ogni genere, con 8 comuni che si posizionano nella classifica dei 10 con maggiore spesa pro-capite in tutta Italia. Stiamo parlando di cifre che superano ampiamente i 1.000 euro all’anno, individuando giocatori che hanno una vera e propria passione per il gioco, visto che vi investono cifre così elevate.

La diffusione di internet
Sicuramente negli ultimi anni il settore del gioco d’azzardo ha potuto godere anche di un fenomeno tutto italiano, che riguarda l’ampia diffusione di internet avvenuta nel corso dell’ultimo periodo. Nel corso del quinquennio che va dal 2012 al 2017 infatti il nostro Paese ha vissuto una vera e propria rivoluzione digitale, con un elevato aumento dei cittadini che possono approfittare della rete internet.

Fino a pochi anni fa la situazione era imbarazzante, con cifre che non sfioravano neppure il 30% della popolazione raggiunta dalla rete. Oggi invece internet non solo è presente in modo capillare in tutta la penisola, ma si tratta anche di un mezzo di comunicazione ben sfruttato in modo intensivo da buona parte della popolazione. Per certi versi dobbiamo dire grazie agli smartphone, visto che la maggior parte delle persone che in Italia si connettono alla rete lo fanno appunto tramite dispositivi mobili.

Le offerte dei siti
Oltre alla maggiore diffusione di internet è da considerare anche che nel corso degli ultimi anni sono tante le società che si occupano di gioco d’azzardo che hanno puntato in modo preciso sull’Italia per ampliare la loro clientela. Le offerte disponibili oggi in rete sono molteplici e consentono anche di accedere ai casinò virtuali senza dover pagare nulla: inizialmente si fa una prova gratuita, durante la quale è possibile conoscere meglio la roulette o apprendere le regole dei diversi tavoli da gioco.

Solo in seguito è necessario pagare, anche se si deve evidenziare che non si devono sborsare cifre elevatissime. Sono molti i casino presenti in rete che permettono di cominciare con cifre minime, anche inferiori ai 10 euro, approfittando comunque di diversi bonus e omaggi garantiti dal sito stesso. Il tutto poi avviene direttamente dal dispositivo mobile, senza doversi alzare dal divano e senza uscire di casa: basta avere a disposizione un portafogli elettronico o una carta di credito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here