Italia e tradizioni: scopri le più grandi usanze porta fortuna, da Milano a Roma

Propiziarsi la buona sorte con tanti piccoli, divertenti e forse un po’ paradossali riti folkloristici. L’importante è divertirsi

L’Italia è costellata di tradizioni e usanze che arricchiscono ulteriormente il suo vastissimo patrimonio culturale: Milano è nota per le tante occasioni di cimentarsi in rituali porta fortuna, ma anche Torino, Firenze e Roma presentano varie opportunità di calarsi nella tradizione e tentare di attirare la buona sorte grazie ad un pizzico di fortuna.

Scaramanzia e tradizioni: le leggende milanesi

Milano è una delle città più grandi del territorio nazionale, e, oltre ad essere famosa per essere la “capitale della moda” e il centro di tutti i business più importanti d’Italia, è nota anche per le sue piccole tradizioni legate a secoli di storia e scaramanzia.

Non c’è milanese, infatti, che non si sia recato nella splendida Galleria Vittorio Emanuele II, recentemente restaurata, per assicurarsi un po’ di fortuna: per onorare l’usanza e propiziare i propri affari o esami basta semplicemente trovare il toro fra le tante decorazioni mosaicali presenti sull’elaborato pavimento della galleria e, dopo aver puntato il tacco della propria calzatura sui testicoli dell’animale, fare un rapido giro a 360°.

Del resto tutta la città è costellata da rituali e leggende famose, a partire dai fantasmi del Duomo, alla Dama velata di Parco Sempione. Sempre Parco Sempione, inoltre, è protagonista di un’altra usanza ben nota agli innamorati: si dice che baciarsi sul ponte delle Sirene eviti i tradimenti. Per chi studia alla Bocconi, oltre alla visita al toro della Galleria, per conquistare l’agognata laurea è fondamentale non passare tra le tre statue a forma di leone dell’ingresso principale dell’istituto. Ogni angolo della città nasconde leggende e piccoli rituali che non sfuggiranno all’attenzione dei più curiosi!

Da Nord a Sud, statue leggendarie e rituali porta fortuna

Non solo Milano: tutto il territorio italiano brulica di leggende e riti scaramantici che attirano ogni giorno visitatori e turisti curiosi. Tra le tante leggende elencate da Findart, a Torino è una tappa obbligata andare a cercare l’altorilievo di Cristoforo Colombo nei pressi di Piazza Castello: si dice che toccare il mignolo in rilievo del noto esploratore porti fortuna, soprattutto agli studenti.

Una delle usanze più note, complice anche la bellezza storica e artistica della città che attrae milioni di turisti, è quella relativa al porcellino di Firenze. Come spiegato dalle infografiche di Betway Casinò, in questo caso a portare fortuna è il muso del maialino (che in realtà è un cinghiale) della fontana in bronzo presente nella loggia del Mercato Nuovo. Toccarlo attrarrebbe la buona sorte e sono tantissimi i turisti che onorano l’usanza, tanto che il muso della statua è notevolmente più chiaro e lucido rispetto al resto del corpo!

Anche Roma brulica di leggende e monumenti che dovrebbero assicurare la buona sorte a chi vi interagisce, come riportato dal portale Pro Loco Roma: dal lanciare le monetine nella fontana di Trevi per garantirsi un’altra visita nella città eterna, all’infilare la mano nella maschera della Bocca della Verità nella chiesa di Santa Maria in Cosmedin per scoprire se chi osa sfidarla è sincero o meno.

L’importanza delle tradizioni: quando le usanze attraggono turisti e mantengono viva la storia dei luoghi

L’Italia è un paese ricco di storia, e in quanto tale sono tantissime le leggende e le usanze che ne caratterizzano la tradizione. Che si tratti di vera e propria scaramanzia o di semplici rituali per propiziare avvenimenti o prove importanti, in ogni posto d’Italia è possibile trovare piccole credenze che arricchiscono il sostrato folkloristico delle regioni, e mantengono viva l’antica anima popolare italiana in tutte le stagioni.

Preservare questo genere di azioni, infatti, permette di trasmettere alle generazioni future una parte di costume tipico, che, valorizzato correttamente, mantiene sempre vivo il contatto con le radici della propria terra. Inoltre certi riti si impongono nell’immaginario comune, diventando un must anche per curiosi e turisti che partecipano alle usanze tradizionali con gioia e curiosità e che si sentono parte, anche se per poco tempo, di qualcosa di più grande e antico di loro, trovandosi a visitare determinati luoghi.

Che si tratti di statue portafortuna o rituali da compiere, sono tantissime le leggende che arricchiscono il folklore del territorio italiano, già meta di interesse per viaggiatori di ogni genere: un ulteriore contatto con la storia e le tradizioni locali non può che essere un incentivo per godersi ancora di più l’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here