Concerto Gospel 24 novembre 2018 Chiesa di Santo Stefano Sesto San Giovanni, ecco perché andarci

L’intero incasso della serata sarà donato per la ristrutturazione del Salone Pozzi, centro delle attività sia dei ragazzi dell'oratorio San Luigi che degli anziani del gruppo “Alzheimer caffè”

Sabato 24 novembre 2018 si svolgerà l’evento “Gospel sotto il campanile”, un concerto organizzato dall’Associazione Black Inside con l’Ensemble amatoriale di Contemporary Gospel animato e diretto da Ulrica de Georgio.
L’Associazione Black Inside è una piccola ma vivace realtà milanese che da anni organizza concerti di gospel contemporaneo attraverso due cori amatoriali: i Black Inside e i Be Spirit.
Dal 2016 l’Associazione Black Inside sostiene il progetto Be Spirit Voice to Freedom, ideato dai coristi stessi e che li vede protagonisti con concerti gratuiti e solidali a favore di comunità, residenze per anziani, reparti ospedalieri, associazioni di volontariato, mercati etici di quartiere a sostegno delle aziende agricole provenienti dalle zone terremotate di Amatrice.
L’intero incasso della serata sarà donato per la ristrutturazione del Salone Pozzi, centro delle attività sia dei ragazzi dell’oratorio San Luigi che degli anziani del gruppo “Alzheimer caffè”.
Il Salone Pozzi, infatti, rappresenta un “polmone” preziosissimo per innumerevoli attività, anzitutto a livello oratoriano, ma anche per le realtà caritative.
“L’obiettivo di questo progetto è voler donare un momento di spensieratezza a chi sta attraversando un periodo di difficoltà – hanno spiegato i promotori dell’evento – . La mente si libera e le emozioni si espandono dentro e fuori di noi. La gioia scalda il cuore facendolo vibrare leggero, e ognuno di noi ritrova la propria unicità e il proprio posto in una comunità corale”.

Associazione Black Inside www.blackinsidegospel.com

BLACK INSIDE E BE SPIRIT
CORO GOSPEL
Sabato 24 Novembre 2018
ore 21.00
Chiesa di Santo Stefano
Piazza Petazzi – Sesto San Giovanni
Ensemble amatoriale di Contemporary Gospel
animato e diretto da Ulrica de Georgio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here