Visite mediche gratis per bambini, iniziativa del Comune di Milano fino al 31 marzo 2011, telefono per prenotazioni

Per rispondere alla crisi che spinge molti italiani a risparmiare sulle visite piu’ costose, il Comune di Milano mette a disposizione dei bambini check-up a costo zero. Sono in tutto 74.243 le famiglie del capoluogo lombardo che stanno ricevendo a casa una lettera dell’assessorato alla Salute, che invita i genitori a usufruire, per i propri figli, della disponibilita’ di:

 

 

  • dentisti (11.449 famiglie contattate),
  • oculisti (32.985 famiglie),
  • ortopedici (29.809).

 

“Una grande operazione che rientra nel progetto ‘Piazze della salute giovani’ – spiega l’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna – per sensibilizzare le famiglie sull’importanza della prevenzione: un’attenzione che deve seguire tutte le fasi della vita e ancora di piu’ l’età evolutiva, soprattutto per quanto riguarda la salute orale, la vista e la postura.

 

“Nel dettaglio – continua l’assessore – abbiamo organizzato un programma di prevenzione per la salute orale dedicato ai bimbi di 6 anni, con l’obiettivo di intercettare le situazioni critiche per il corretto sviluppo della bocca con importanti ricadute su respirazione, deglutizione, masticazione e fonazione.

 

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con la Sido (Societa’ italiana di ortodonzia) e Colgate, prevede un consulto gratuito e, siccome la cultura della corretta igiene orale si sviluppa prima di tutto in famiglia, si e’ voluto mettere uno specialista anche a disposizione dei genitori per un primo controllo sempre gratuito.

 

Per prenotare il consulto telefonare fino al 31 marzo al numero verde 800-144.917, dal lunedi’ al venerdi’, dalle 10,00 alle 14,00.

 

Leggi anche:

Fatebenefratelli, analisi sangue in pomeriggio, bambini sotto i 14 anni gratis e fino ai 17 si paga al ritiro

Test HIV e HCV gratuito, anonimo, immediato per tutto il 2011, ecco dove

Farmacie antifumo, ecco gli indirizzi dove psicologi e medici seguiranno e aiuteranno gratuitamente ogni paziente

Validità di un anno alle ricette per esami medici ed estensione bollino verde agli specialisti delle strutture private

Capire sintomi di chi si droga, progetto prevenzione per genitori con figli da 8 – 18 anni

Il ticket sanitario si paga online – il sistema pagocrs è al via da oggi – ecco come funziona e dove

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Buonasera, vi scrivo in quanto residente a Milano e mamma di un bambino di 4 anni.
    Ho ricevuto la lettera firmata ass. Landi che mi informava della possibilità di rivolgermi ad una farmacia sita nel territorio della città per un primo controllo della vista per mio figlio.
    Oh, finalmente, mi dico. Meno male che il comune organizza iniziative sensate per i giovani milanesi.
    Nella lettera veniva esplicitata, oltre alla gratuità, la non necessità di prenotazione.
    Secondo quanto scritto , era sufficiente presentarsi in una delle farmacie indicate con la lettera ricevuta e, presto detto, il controllo veniva fatto.
    Con mia (e di molte mamme presenti oggi in una delle farmacie indicate) sorpresa, veniamo a sapere che è necessaria la prenotazione.
    Giustamente, mi dico: come possono una manciata di farmacie (meno di 10) fronteggiare l’affluenza di molti e molti bambini milanesi nella fascia dei 3 – 5 anni?
    E’ normale che per agevolare le famiglie, diminuire i tempi d’attesa etc, le farmacie abbiano deciso di deviare il servizio offerto dal comune di Milano solo su prenotazione.
    Ma perchè il comune di Milano non c’è arrivato prima?
    Ma perchè le cose proposte, seppur intelligenti, finiscono per infastidire i cittadini?
    Perchè?
    Scusate lo sfogo, ma oggi ho perso 1 ora di tempo per raggiungere la farmacia. 1/2 ora per trovare un parcheggio. 5 minuti per capire che dovevo prenotare prima, 1 ora di coda in tangenziale per tornare a casa…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here