Olimpia EA7 Milano – Trenkwalder Reggio Emilia 66 a 78, basket, quinta giornata Lega A

MILANO – Due vittorie e tre sconfitte. Partenza a rilento dell’Olimpia Milano che cade al cospetto della Trenkwalder Reggio Emilia con il punteggio di 66 a 78. Momento non di certo positivo per il roster di coach Scariolo, che non riesce a risalire la china dopo la sconfitta europea rimediata giovedì contro il Caja Laboral, sempre sul parquet amico. Dopo la disfatta di Avellino, dove la squadra ha mostrato il lato negativo, oggi l’Olimpia è riuscita a fare peggio, lasciando la scena alla formazione emiliana.

 

La gara degli ex Melli e Basile si trasforma in un incubo per la formazione milanese, mai veramente in partita. Quattro quarti giocati inseguendo l’avversario. Dèbacle finale inevitabile dopo 40 minuti di dominio assoluto degli emiliani.

 

Antonis Fotsis e Malik Hairston hanno provato a tenere a galla la squadra biancorossa, ma non sono bastati i 14 punti del greco ed i 13 dell’ex Montepaschi Siena per evitare la figuraccia. Bourousis, fino ad oggi trascinatore meneghino, non ha brillato come sempre, chiudendo a quota 11.

 

Sicuramente migliore in campo e man of the match è risultato Donnel Taylor. Il giocatore statunitense, guardia, mete a segno 23 punti, tra cui 3 triple e cinque tiri liberi su altrettanti tentativi. Andrea Cinciarini ha disputato una buona gara, siglando 11 centri, conquistando 11 rimbalzi.

 

INIZIO SHOCK – Scariolo deve fare a meno di Keith Langford. Per fronteggiare al formazione emiliana, il quintetto titolare è composto da Hairston, Fotsis, Cook, Bourousis e l’ex Gianluca Basile, cresciuto nella Reggiana. L’altro ex di turno Nicolò Melli, parte dalla panchina. La formazione guidata da Massimiliano Menetti risponde con Jeremic, Taylor, Brunner, Cinciarini e Filloy.

– Il primo quarto mette subito in risalto una EA7 decisamente fuori dal gioco. Reggio Emilia parte forte piazzando un parziale di 13-2 ! Donnel Taylor mette in difficoltà la retroguardia meneghina. Due triple consecutive firmate da Damien Filloy e una messa a segno da Brunner. Trenkwalder padrona del campo, Milano ancora negli spogliatoi. Scariolo chiama il time-out per svegliare i suoi. Pronta reazione milanese con Bourousis e Basile, ma Reggio Emilia domina chiudendo il primo quarto sul 26-11, a seguito di un sontuoso sprint negli ultimi 120’’.

 

EA7: ASSENZA DI SEGNALE – Il secondo quarto dopo il primo imbarazzante tempo disputato dal roster di Scariolo, comincia nel peggiore dei modi. Reggio Emilia passa da un +15 ad un +20 grazie alle realizzazioni di uno scatenato Donnel Taylor e dalle giocate di Brunner e Dominic James. EA7 Milano in balìa dell’avversario, senza dar segnali di ripresa. Scariolo prova a schiarire le idee ai suoi giocatori.

– Dopo un time-out obbligato a seguito delle “pallonate” emiliane, l’Olimpia comincia piano piano a rientrare in partita. Hairston trova la via del canestro in maniera continua rispetto alla prima frazione. Basile sbaglia i tentativi da tre, ma Fotsis e Bourousis credono nella rimonta. L’ EA7 risale dal -20 al -11. Segnali illusori perché il roster di Scariolo crolla nuovamente a ridosso dell’intervallo concedendo il +16 a Taylor & co. Parziale di 45-29 in favore della squadra emiliana.

 

ORGOGLIO OLIMPIA – Smaltiti i primi venti minuti di completo sbandamento per i padroni di casa, l’Olimpia torna in campo nel terzo quarto schierando il quintetto iniziale. Scariolo crede nella rimonta. Fotsis va subito a canestro, risponde Taylor. Nella fase centrale del periodo ecco che viene fuori l’orgoglio Olimpia. Ioannis Bourousis non riesce a sbloccare una serata apparentemente piatta, ma ci pensano i suoi compagni a rialzare una squadra in difficoltà.

– Parziale di 11-0 firmato Fotsis-Hairston. Il tandem biancorosso sigla 9 punti consecutivi,  tra cui una bomba del greco, Gentile dà manforte all’assalto meneghino. Si lotta su ogni pallone. Taylor spezza il ritmo biancorosso firmando una bomba da tre. Stesso gioco effettuato da Melli che sfrutta la stoppata di Gentile e piazza una tripla. Si conclude il terzo quarto sul punteggio di 54-58. L’orgoglio meneghino limita i danni.

 

TRACOLLO FINALE – I segnali di ripresa mostrati nel terzo quarto non trovano, però, continuità negli ultimi decisivi dieci minuti di gioco. L’Olimpia non riesce a riprendere la gara, anzi lascia completamente il controllo agli ospiti. Si comincia con il canestro di Brunner ed il fallo tecnico chiamato ai danni di coach Scariolo per proteste. Reggio Emilia comincia nuovamente a guadagnare terreno.

– Cook prova da tre ma il ferro nega la gioia della “bomba”. Hairston va a canestro in schiacciata. Taylor piazza una bomba da tre ed una sontuosa schiacciata in percussione centrale. Rok Stipcevic commette fallo antisportivo, così come Omar Cook. Trenkwalder avanti di dieci lunghezze. Taylor chiude definitivamente il match sul punteggio di 78 a 66 in favore del roster di Menetti.

 

TABELLINO OLIMPIA EA7 MILANO – TRENKWALDER REGGIO EMILIA 66-78 (11-26; 29-45; 54-58; 66-78)

– OLIMPIA EA7 MILANO: Stipcevic 5 punti, Hairston 13, Fotsis 14, Cook 2, Chiotti 2, Bourousis 11, Melli 9, Gentile 5, Hendrix 1, Basile 4. Coach: Scariolo

– TRENKWALDER REGGIO EMILIA: Jeremic, James 11 punti, Taylor 23, Brunner 14, Veccia, Filloy 7, Slanina 10, Cervi, Silins 2, Allodi, Cinciarini 11. Coach:Menetti.

– ARBITRI: Paternicò, Quacci, Aronne.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento sulle squadre del basket milanese, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Olimpia EA7 Milano – ACEA Roma 87 a 82, Basket, quarta giornata Lega A

Sidigas Avellino – Olimpia EA7 Milano 80 a 58, basket Lega A

Basket, Saie3 Bologna – Olimpia EA7 Milano 67 a 64, anticipo seconda giornata Lega A

Basket Olimpia EA7 Milano – Juve Caserta 97 a 71, prima giornata Lega A

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here