Palermo – Milan 1 a 2 Serie A dodicesima giornata, una magia di Lapadula regala i tre punti ai rossoneri

Apre Suso, chiude Lapadula di tacco. In mezzo il pareggio di Nestorovski. I rossoneri continuano a volare, tre punti fondamentali conquistati al Renzo Barbera

Logo MilanVincere a Palermo era fondamentale per il Milan di Montella, anche in virtù del pareggio di ieri sera tra Lazio e Napoli. E la squadra rossonera ha mostrato di avere la concentrazione giusta per centrare l’obiettivo. Inizio di match molto forte con aggressività e pressing e l’1 a 0 trovato al 15′ con Suso. Poi il calo, soprattutto ad inizio ripresa, che ha dato possibilità ai rosanero di pareggiare. Nel finale la mossa decisiva: dentro Lapadula per Bacca e gol del giovane italiano di tacco. Milan che sale a quota 25, secondo in attesa della sfida della Roma.
Montella deve rinunciare all’influenzato Niang e avanza Bonaventura al fianco di Bacca e Suso. A centrocampo titolare Pasalic al fianco di Locatelli e Kucka, mentre in difesa spazio per Abate, Paletta, Romagnoli e De Sciglio. Tra i pali Donnarumma.
Rossoneri che partono subito forte mostrando aggressività e pressing. La prima occasione arriva al 10′ con Bonaventura che, dopo aver ricevuto palla da Locatelli, viene fermato al limite dell’area. Lo stesso italiano si incarica della battuta, ma la conclusione termina sopra la traversa.
Al 13′ ancora Bonaventura protagonista: percussione dalla sinistra, doppio passo e conclusione che finisce a lato. Al 15′ il Milan legittima questo bell’inizio con Suso che, servito da Bonaventura, calcia secco in porta e segna l’1 a 0 rossonero.
Al 16′ i rossoneri sfiorano il raddoppio con Pasalic che calcia di sinistro al volo, ma colpisce l’esterno della rete. Al 23′ primo pallone giocabile per Bacca che si accentra e conclude, ma Posavec respinge bene.
Al 26′ primo giallo del match: ammonito De Sciglio per fallo su Embalo. Nella seconda parte della prima frazione i ritmi calano e il Milan si accontenta del vantaggio ottenuto. Finisce così sull’1 a 0 il primo tempo, con i rossoneri autori comunque di una bella prova.
La ripresa inizia sulla falsa riga della fine del primo tempo: rossoneri più lenti e meno aggressivi, con Montella spazientito che grida e urla dalla panchina per incitare i suoi. Al 57′ doppio cambio per De Zerbi con Diamanti e Lo Faso che prendono il posto di Sallai ed Embalo.
Al 61′ errore di Paletta che sbaglia un retropassaggio e concedere la ripartenza ai rosanero che però non mostrano sufficiente cinismo. Poco male visto che pochi minuti dopo, al 71′ per la precisione, Nestorovski trova il pareggio: pallone in profondità di Diamanti e sinistro del macedone su cui Donnarumma non può nulla.
Al 72′ primo cambio per Montella: dentro Poli per un affaticato Kucka. Due minuti dopo Suso prova a suonare la carica con un bel sinistro, ma Posavec vola e manda in corner. Sugli sviluppi del corner ancora il portiere rosanero protagonista sul tiro all’incrocio del giovane spagnolo del Milan.
Al 79′ secondo cambio per Montella che richiama Bacca, poco nel vivo del gioco quest’oggi, e inserisce Lapadula. Proprio la giovane punta, prelevata in estate dal Pescara, due minuti dopo ringrazia e regala ai rossoneri il 2 a 1 con un bellissimo colpo di tacco su assist di Suso, autore quest’oggi di una prova magnifica.
Il Palermo accusa il colpo e non riesce a reagire. Dopo tre minuti di recupero, il Milan può gioire. Vittoria importantissima al Renzo Barbera, anche in virtù del pareggio di ieri tra Napoli e Lazio.
La classifica della Serie A vede il Diavolo al secondo posto a quota 25 punti, sempre a cinque lunghezze dalla vetta, ma con 3 e 4 punti su Lazio e Napoli. Montella può essere contento. Ora la pausa per le Nazionali, poi al ritorno spazio al derby.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here