Udinese – Milan 0 a 1 Serie A undicesima giornata, ancora Romagnoli nel recupero

Buona partita dei rossoneri, con gol-vittoria nel recupero. Continua la corsa Champions League

Terza vittoria di fila per il Milan di Gattuso che supera l’Udinese per una rete a zero grazie al gol di Romagnoli nel finale di secondo tempo. Buona partita per i rossoneri che perdono Higuain per un colpo alla schiena alla mezz’ora, ma che scoprono una buona prestazione di Castillejo. Milan che rimane appaiato alla Lazio al quarto posto.
Novità di formazione per Gattuso che complice l’infortunio di Biglia si affida a Bakayoko e Kessie in mezzo al campo, con Suso e Laxalt sui lati. In difesa, davanti a Donnarumma, dentro Abate, Zapata, Romagnoli e Rodriguez. Davanti la coppia formata da Cutrone ed Higuain.
All’8′ subito rossoneri avanti: Laxalt crossa dalla sinistra, Cutrone lascia passare la palla che arriva a Higuain che però non inquadra la porta. Al 14′ ancora il Milan pericoloso: sinistro di Suso che lambisce il palo.
Al 21′ si fa vedere l’Udinese con Ter Avest che non inquadra la porta su passaggio di Lasagna. Al 35′ tegola per Gattuso che deve rinunciare ad Higuain per un colpo al costato: l’argentino esce in via precauzionale e lascia il posto a Castillejo.
Nel finale di primo tempo non accade altro: le due squadre vanno a riposo sul risultato di 0 a 0. Poche occasioni da rete in questo prima frazione di gioco.
Tutto confermato ad inizio ripresa con Kessie che viene ammonito al 48′. Al 57′ Diavolo ad un passo dal gol con Castillejo che impegna Musso con un bel mancino. Passano tre minuti ed arriva un’altra palla-gol per il Milan: Castillejo serve Suso che, però, sbaglia tutto da pochi passi.
Al 73′ Gattuso cerca di aumentare la forza offensiva ed inserisce Borini per Laxalt, ma è sempre Castillejo a rendersi pericoloso con un bel mancino che però finisce centrale tra le braccia di Musso.
All’87’ colpo di testa molto pericoloso per Lasagna che anticipa Zapata, ma non trova lo specchio della porta. Al 94′ Udinese in dieci uomini per l’espulsione al neo entrato Nuytinck.
Al 96′, all’ultimo giro di orologio, arriva la rete della vittoria per il Milan: ancora una volta è Romagnoli ad insaccare e a regalare i tre punti a Gattuso.
Vittoria fondamentale per gli uomini di Gattuso che si mantengono appaiati alla Lazio salendo a quota 21 punti e guadagnando altre due lunghezze sulla Roma, altra diretta contendente per il quarto posto.
Rossoneri che giovedì alle 21.00 saranno chiamati dalla trasferta spagnola contro il Betis, mentre domenica alle 20.30 spazio alla sfida casalinga contro la Juventus.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here