Arresto tunisino Legnano, moglie picchiata e ridotta in schiavitù per una gelosia folle

E’ successo a Legnano.

 

Protagonisti della vicenda sono R.C., 30 anni, tunisino, nullafacente e pregiudicato, e la sua convivente, italiana, impiegata, di 45 anni.

 

Secondo quanto ricostruito i due portavano avanti da 2 anni una relazione molto complessa a causa della maniacale gelosia dell’uomo, che aveva costretto la donna ad una regime di schiavitù requisendole il cellulare e, soprattutto, sottoponendola a percosse, scenate e umiliazioni ogni volta che per caso si trovava a parlare con amici, uomini o colleghi, al punto da averla obbligata ad abbandonare il lavoro.


Qualche giorno fa l’ennesima scenata: la donna era stata “sorpresa”  a chiacchiere con un gruppo di conoscenti, tra cui alcuni uomini, di fronte a un circolo cittadino.

 

Questo è bastato per scatenare, una volta tornata a casa, la ferocia del tunisino, che si è scagliato contro la convivente con violenza inaudita tirandole pugni e calci  al costato, alla testa e tentando addirittura di strangolarla.

 

Le urla sono state talmente violente che i vicini si sono spaventati e in meno che non si dica è sopraggiunta la Polizia del Commissariato di Legnano.

 

Gli agenti sono subito intervenuti per sottrarre la donna dalle mani dell’uomo: mentre il tunisino opponeva resistenza la convivente è stata soccorsa ed affidata a personale medico per concederla tutte le cure necessarie a sanare le lesioni fisiche e psicologiche patite dalla terribile situazione.

 

Intanto, per il tunisino sono scattate le manette con l’accusa di violenze domestiche.

 

Leggi anche:

Imprigionata a casa dal convivente ossessionato dal tradimento, un’odissea durata 18 mesi

Arresto ecuadoriano ubriaco Rho mentre picchia moglie: le ha sbattuto la testa contro il muro e l’ha coperta di calci e pugni davanti ai figli

Picchia la moglie con calci e pugni davanti al figlio di 3 anni e cerca di violentarla. E’ accaduto a Garbagnate; il marito aguzzino è stato arrestato

Maltrattamenti moglie e figli Bollate, arrestato 40enne che infuriato scaglia anche un candelabro contro i Carabinieri

Spara contro casa della moglie via Forze Armate

Uccisa da ex marito via Barrili 9, Stadera, le spara al torace e alla testa in un cortile, lascia il cadavere a terra e se ne va


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here