Bando assegnazione fondi anticrisi, scarica qui i moduli di partecipazione per i contributi per affitti, mutui, rette scolastiche, spese mediche…

FamigliaÈ stato pubblicato il bando per l’assegnazione dei 5 milioni di euro messi a disposizione da Palazzo Marino alle famiglie che vivono in situazioni di difficoltà economica.

 

Il bando fa seguito al provvedimento votato all’unanimità dal Consiglio comunale lo scorso mese di luglio: si tratta dei 10 milioni di euro, derivanti dall’aumento dei dividendi A2A, che il Sindaco Letizia Moratti e la Giunta municipale hanno destinato all’incremento del fondo anticrisi e sostegno al reddito.

 

Dei 10 milioni, 6 sono stati assegnati alla Direzione centrale Famiglia che li ha così suddivisi:

  • 5 per il sostegno al reddito delle famiglie;
  • 1 per il sostegno all’occupazione attraverso il CELAV, il Centro di aiuto al lavoro del Comune di Milano.

 

QUALI SPESE VERRANNO COPERTE DAL FONDO – I 5 milioni del fondo saranno erogati a copertura delle spese che le famiglie non riescono più a sostenere, quali:

  • rette dei nidi
  • rette della mensa scolastica;
  • tasse scolastiche o universitarie;
  • affitto della casa;
  • mutuo;
  • utenze;
  • abbonamenti ai trasporti;
  • spese mediche, dentistiche e oculistiche.

 

A CHI SARA’ DATA PRIORITA’ NELL’ASSEGNAZIONE – Nell’assegnazione dei fondi verrà data priorità a chi:

  • ha perso il posto di lavoro;
  • non ha ottenuto il rinnovo del contratto a tempo determinato o atipico;
  • agli artigiani e ai piccoli commercianti che nel corso del 2010 sono stati costretti a chiudere l’attività a causa della crisi;
  • a coloro i quali è stato ridotto l’orario di lavoro o che sono stati messi in cassa integrazione;
  • alle famiglie con maggior numero di figli, anziani o portatori di handicap a carico.

 

DI CHE IMPORTO SARA’ IL CONTRIBUTO RICEVUTO – Il contributo non potrà superare l’importo massimo di 5.000 euro e sarà erogato attraverso voucher per il sostegno dei costi per i servizi e in denaro per far fronte alle spese quotidiane.

 

TERMINI DI PARTECIPAZIONE – Le domande potranno essere presentate entro 40 giorni dalla pubblicazione del bando e saranno esaminate da un’apposita commissione. Qualora non venissero utilizzate tutte le risorse messe a disposizione dal Comune, è prevista la riapertura del bando.

 

Per scaricare tutta la documentazione di partecipazione, CLICCA QUI

 

Di Redazione
 
 
 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here