Aumenti sosta strisce blu Milano, ecco cosa cambierà col nuovo pacchetto del Comune

Pierluigi Maran

Non solo Area C. Per chi varcherà la sempre più famigerata, ormai, cerchia dei Bastioni, troverà parcheggi nelle righe blu rincarati dalla seconda ora in poi, “non per far cassa, ma per “disincentivare l’auto privata” in favore del car sharing, fare lotta all’evasione, ed indirizzare i cittadini ad utilizzare i garage all’interno del centro.

 

Scegliendo tale linea, il Comune si pone come obiettivo quello di portare ad almeno 4 milioni di euro all’anno gli introiti dei parcheggi a pagamento, crollati nel 2011 a quota 1,9 milioni di euro (a causa degli evasori del gratta e sosta, ma anche a causa di Area C, che ha provocato una forte diminuzione degli accessi dei veicoli nel centro cittadino).

 

La conseguenza di tutto ciò si è tradotta nel nuovo pacchetto di Palazzo Marino: una “mini-rivoluzione” della sosta e della mobilità sostenibile presentata dall’assessore Pierfrancesco Maran (nella foto) come fase 2 rispetto all’istituzione di area C. Oltre ai rincari, presentato anche l’accordo con le autorimesse dell’area dei Bastioni, chiuso dopo mesi di trattative.

 

Quello che cambierà, prima di tutto, è la tariffa per chi sceglierà le righe blu: il Comune ha scelto di scoraggiarne l’uso per sosta prolungata e, dalla seconda ora, il parcheggio costerà 3 euro invece di 2.

 

Come contropartita, i gestori dei silos all’interno della Cerchia hanno accettato di rinunciare a tutti i propri ricorsi contro il ticket d’ingresso, a fronte di un concordato che prevede un pedaggio agevolato da 3 euro per chi lascia l’auto in un parcheggio interrato.

 

Sempre in base all’accordo con Palazzo Marino, i silos contribuiranno anche alle spese per un sistema di indirizzamento con pannelli a messaggio variabile e per l’arredo urbano utile alla lotta alla sosta irregolare: paletti a protezione dei marciapiedi, aiuole verdi e cordoli nei parterre oggi occupati dai veicoli.

 

Cattive notizie, inoltre, anche per i domiciliati a Milano, vale a dire le persone che svolgono nella nostra città le proprie attività lavorative, ma hanno residenza fuori dal territorio comunale.

 

Per tutte le persone ricompresse in tale categoria e che, fino ad ora, potevano utilizzare il pass che ne consente il parcheggio nelle linee gialle delle zone di proprio interesse, le soluzioni del pacchetto Maran sono due: fare il cambio di residenza entro fine 2013, oppure pagare 250 euro all’anno per un nuovo pass, a partire dal prossimo gennaio (ad oggi sono 20mila i pass distribuiti dal Comune).

 

Cambiamenti anche per le aree esterne al centro: gli abbonamenti, in questo caso, variano dai 40 euro mensili e 400 annui rivolti a tutti, oppure 60 euro mensili e 600 annui riservati ai commercianti, per le attività di quartiere (in questo ultimo caso, la zona di riferimento è quella ricompressa tra la Cerchia dei Bastioni e la circoscrizione filoviaria).

.
Infine, oltre a nuove tariffe che interessano anche i parcheggi di interscambio di Atm, il Comune punta soprattutto sul carsharing, motivo per cui ha presentato un bando rivolto agli operatori privati per portare almeno 600 altre auto in condivisione, in aggiunta alle 132 di “GuidaMi”: chi le userà non pagherà il ticket per l’area C né le strisce blu, ma l’operatore dovrà versare in cambio, al Comune, 1.100 euro all’anno per ogni auto.

 

INFORMAZIONI E RECAPITI ASSESSORATO PIERFRANCESCO MARAN – Per ulteriori informazioni sono disponibili i seguenti contatti:

– numero del centralino del Comune di Milano, 02.02.02

– assessorato alla viabilità di Milano,  via Beccaria 19, Tel: 02-884.68250

– mail dell’assessore Pierfrancesco Maran: assessore.maran@comune.milano.it

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Adesione Atm sciopero Milano 14 giugno 2013, orario, fasce garantite, mezzi coinvolti, info

Rifiuto pass preferenziali Enpa Milano, il Comune elimina gli automezzi del soccorso per animali dalle categorie esentate

Area C Milano, ci sono le deroghe ma non per i volontari della Croce Rossa

Sciopero aerei Malpensa e Linate 14 giugno 2013, orari, categorie aderenti, dettagli, info

Esenzioni Area C Milano malati cronici, la bufala del Comune, intervista di Cronacamilano

Di Redazione

7 COMMENTI

  1. Caro Maran, Milano è la città più costa, più insicura al mondo e priva di servizi efficaci ( vedi Polizia Locale, 112, 113 ) con le loro proverbiali risposte…siamo noi Milanesi cittadini di serie B e tu con le tue strisce Blu Gialle ci chiedi altri soldi ? Ma non ti vergogni ? Ti sembra logico pagare l’ Ecopas per andare in ospedale ? Logico le i parcheggi a pagamento vicino ai servizi per il cittadino per poi troversi, se si ritarda di un minuto la multa ?

    Cerca di capire. Siamo spremuti su tutto. Ti ricordo il ” ritocchino ” appena fatto all’ addizionale Comunale… Non sarebbe ora di pensara a: meno tasse per gli onesti ed agli onesti servizi e tutela ( quella della persona – fisica ma a questo punto anche morale…)

    Siamo stanchi di subire. E’ ora di lavorare per riportare la legalità e passami tutte ste strisce di legale hanno ben poco…. Saluti da un cittadino deluso

    • VAI TRANQUILLO CHE LUI…..( IL MARAN )
      capisce, capisce perfettamente che questa attuale giunta, grazie
      al lungimirante voto dei milanesi, sta cavalcando l’onda del momento di gloria
      o adesso o mai più.

      Ma forsse, forse verranno RI-votati, perchè a Milano se non paghi sei un dissidente.
      lo status quò del milanaesse, consiste nel pagare, poi caragnare e borbottare, ma comunque
      pagare, pagare sempre !!!!!!!

      di fatti, grazie ai milanesi, questa giunta, festeggia il giorno di Natale tutti i giorni dell’anno
      soldi sonanti.

      Buon pagamento a tutti.

  2. BUON PAGAMENTO A TUTTI
    questo è il nuovo augurio o il nuovo saluto a tutti i milanesi

    che con la loro BUSCERIA hanno votato arancione
    e che adesso, pagano, pagano e caragnano

    Buon pagamento a tutti…….

  3. Gentile Fabyo ho letto altri suoi post. Io qui ci scrivo da poco perchè vorrei far sentire un poco la voce di noi cittadini.
    Solo per dirle che apprezzo tantissimo la Sua schiettezza e genuinità nel dire le cose come stanno. Quando ” sento ” persone come Lei capisco di non essere il solo a pensarla allo stesso modo.
    Sul buon pagamento…azzo ci tocca ….Servisse a migliorare altri servizi ok ma è la solita gabella per coprire i soliti buchi da spreco di denaro pubblico.

    Ancora un cordiale saluto Fabyo da Carlo

    • Mi scusi per a frasse “buon pagamento”, ma a Milano
      ormai è diventato una gabella solo a camminare per Milano.

      Questi amministratori, individui “moralizatori della società”
      sono stati eletti con fiducia, ma nonostante la fiducia dimostrata
      si sono rivelati degli approfittatori sociali, dei parassiti della società.

      Società fatta di gente che lavora e fatica per lavorare, qulunque sia il settore di impiego.

      Sero che i milanesi (Tutti) a prescindere dal colore o meno, alle prossime votazioni
      non voeranno MAI PIU’ per degli sciancati sociali senza pari.

      Anzi, sarebbe da chiedergli i danni, per tutti i disagi, che vengono permessi
      grazie al loro operato. e quà mi riferisco ai rom, che osmai pervadono le nostre strade,
      la nostra vita quotidiana.

      Cordialità

      Fabyo

  4. OTTIMA NOTIZIA…..MA VISTO CHE SONO COSI’ SOLERTI A PREOCCUPARSI DI STRISCIE BLU IN CENTRO, PERCHE’ NON CONTROLLANO ANCHE LE GIALLE?…..DOVE ABITO BASTANO 2 RISTORANTI ED UN PUB PER CREARE IL CASO POSTEGGI DI SERA…..DELLE STRISCIE GIALLE E DEL DIVIETO DI ACCESSO (CONCESSO SOLO AI RESIDENTI) POCO IMPORTA A NESSUNO…..E QUANTE VOLTE SI VEDE QUALCUNO DARE UNA MULTA? MAI……..VA BEH, TANTO MILANO E’ CITTA’ RICCA! TUTTO POSSIAMO PERMETTERCI STRISCIE BLU, AUTOSIOLS ED ACOPASS…….PS OVVIAMENTE L’ASSESSORE SI PREOCCUPERA’ DI COPRIRE LE BUCHE NELLE STRADE PER FAVORIRE LA SICUREZZA CICLABILE, DI AMPLIARE LE PISTE CICLABILE, E DI POTENZIARE I MEZZI PUBBLICI, CHE ALLA SERA ABBONDANO!….BRAVI, BRAVI E ANCORA BRAVI!

  5. PS LEGGO ORA DEI POSSIBILI AUMENTI DEI BIGLIETTI ATM….1,70 NEL 2014 E 2 EURO NEL 2015…….ALLORA, VUOI ANDARE IN CENTRO IN MACCHINA: PAGHI ECOPASS E STRISCE BLU AUMENTATE…….VUOI GIRARE IN BICICLETTA O MOTORINO: RISCHI DI FINIRE PER TERRA PER LE STRADE SCIVOLOSE, ROTAIE DEL TRAM E BUCHE VARIE……ORA, MI SA CHE IL SOLO MODO PER MUOVERSI A MILANO SARA’ IL TELETRASPORTO…….PPS: USO REGOLARMENTE I MEZZI PUBBLICI A MILANO: LA GENTE CHE OBLITERA IL BIGLIETTO QUANDO SALE E’ DAVVERO POCHINA……..AL POSTO DI AUMENTARE I LBIGLIETTO, NON SAREBBE ALTRETTANTO EFFICACIE UNA SERIA POLITICA DI CONTROLLO DI PAGAMENTO DEI BIGLIETTI?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here