Aumento rom a Milano del 50% negli ultimi 4 anni, De Corato: “Quelli della giunta arancione non sono sgomberi”

Riccardo De Corato“Alfano fa la voce grossa coi nomadi: in pratica li caccia se non accettano le case che vuole concedergli coi soldi di tutti noi! Ecco la lotta ai campi abusivi. Non che a Milano si stia meglio. Granelli parla di 15 favelas chiuse e 650 sgomberi, ma forse ha sbagliato i termini da usare”. Con queste parole Riccardo De Corato, vice-presidente del Consiglio comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia–Alleanza Nazionale in Regione, ha iniziato a commentare la difficile situazione dei nomadi stanziati a Milano, in riferimento alle parole del ministro Angelino Alfano e dell’assessore alla Sicurezza di Milano, Margo Granelli.

 

I ROM A MILANO, AUMENTATI DEL 50% NEGLI ULTIMI 4 ANNI – “Una cosa sono gli sgomberi, una cosa sono gli allontanamenti – precisa l’ex vicesindaco. – I primi sono quelli che facevamo noi e che hanno portato il numero dei nomadi a 1.500 nel 2010 (fonte: Corriere della Sera, 30 Ottobre 2010, intervista del giornalista Foschini all’ex Prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi) i secondi sono quelli dell’amministrazione di Pisapia, che hanno fatto raddoppiare il numero fino a 3.000 (fonte: Naga).

 

2.321 OPERAZIONI DAL 2007 AL 2010 – “Quando sgomberavamo, non davamo il preavviso e arrivavamo all’alba – prosegue De Corato –, nei centri di accoglienza mandavamo solo donne e bambini, mentre accompagnavamo gli uomini fino al confine di Milano.

– “Di sgomberi come questi ne abbiamo fatti 535 – prosegue De Corato. – A questi si aggiungono gli allontanamenti delle carovane e dei camper, per un totale di 2.321 operazioni dal 2007 al 2010.

– “A questi – aggiunge – si aggiungono ancora la demolizione delle villette e dei container abusivi nei campi regolari: 26 negli ultimi due anni di giunta Moratti.

 

“QUELLI DELLA GIUNTA PISAPIA NON SONO SGOMBERI”– “Quando invece la giunta Pisapia parla di sgomberi intende ben altro – sottolinea De Corato.

– “Per l’operazione di viale Forlanini all’interno della delibera di giunta n. 55 del 23 gennaio 2015 gli allontanamenti vengono così descritti dalla stessa maggioranza: Il 26 febbraio 2014 l’assessorato alla sicurezza incontra “le rappresentanze della comunità Rom, S. e C. aderenti al Tavolo Rom, S e C. ed è stata illustrata la proposta di accoglienza”. Dopo aver offerto ospitalità, il Comune torna sul luogo il 5 marzo per “incontrare le famiglie”. Poi il 13 marzo inizia lo sgombero: “la Polizia Locale in collaborazione con le Forze dell’Ordine e la Protezione Civile … in presenza dei rappresentanti delle associazioni Naga, Ercc appartenenti al Tavolo Rom, S. e C., nonché una delegazione del Consolato Rumeno, ha effettuato lo sgombero”.

– “Questi non sono sgomberi – conclude De Corato –, sono operazioni che portano i nomadi da un campo irregolare a un luogo di accoglienza (via Lombroso, via Novara o via Barzaghi) e che anzi offrono un sacco di agevolazioni”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here