Busta con polvere sospetta notaio via Mazzini Milano, giornata da cardiopalma di fianco a piazza Diaz

Prima l’assalto al portavalori in angolo con via del Giardino, poi l’arrivo del nucleo speciale dei Vigili del Fuoco per la polvere sospetta.. e siamo nel centro del centro della città

via MazziniUna giornata ad incubo a pochi passi da piazza Duomo, a ridosso di piazza Diaz.
E’ il bilancio di lunedì 14 dicembre 2015, iniziato con una rapina alle 10,00 del mattino in via Giardino, con tanto di guardia giurata aggredita per strada da malviventi armati di pistola. Nonostante lo spiegamento di Forze dell’Ordine a pochi metri di distanza, nella piazza della prima Cattedrale cittadina, ai ladri è andata bene, e sono riusciti a fuggire con un bottino da 185.000 euro.
Poche ore dopo, erano circa le 15,000 quando, il panico, è scoppiato nell’attigua via Mazzini, presso un noto studio notarile.
Qui, infatti, è stata recapitata una busta contenente una polvere scura, finita nelle mani di una segretaria che, ignara del contenuto, ha aperto la lettera.
In questo caso, sul posto sono subito accorsi i Vigili del Fuoco, unici ad essere autorizzati a intervenire in caso di potenziale allarme chimico e batterico.
La squadra in questione, infatti, è quella del Nucleo Nbcr (preposto alle emergenze di nucleare, batterica, chimica e radiologica), i cui membri hanno prontamente prelevato ed analizzato la polvere.
Secondo le prime ipotesi, potrebbe trattarsi di streptococco presente nelle feci di animali; la buona notizia è che la sostanza non sarebbe pericolosa né trasmissibile per via aerea o contatto.
Sul caso, tuttavia, le indagini rimangono aperte, a carico della Polizia di Stato; fino ad ora, infatti, non sarebbero state rilevate minacce, ritorsioni o rivendicazioni ma, gli agenti, non vogliono tralasciare alcuna pista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here