Arresti appalti odontoiatrici Milano, nei guai anche consigliere regionale Lega Nord

Perquisizioni in atto presso il domicilio e gli uffici di un consigliere regionale della Lega Nord, presidente della Commissione Sanità

CarabinieriÈ in atto dalle prime ore di questa mattina l’operazione “Smile” dei Carabinieri contro presunte irregolarità in appalti odontoiatrici; arrestato pochi minuti fa anche Fabio Rizzi, consigliere regionale della Lega Nord e presidente della commissione Sanità.
Il Comando provinciale dei Carabinieri di Milano hanno spiegato che, i militari, stanno eseguendo una misura cautelare emessa dal Tribunale di Monza, su richiesta della locale Procura, nei confronti di 21 persone, a vario titolo ritenute responsabili dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, turbata libertà degli incanti e riciclaggio.
Secondo quanto spiegato, l’attività investigativa avrebbe consentito di ricostruire “come un gruppo imprenditoriale abbia turbato in proprio favore l’aggiudicazione di una serie di appalti pubblici – banditi da diverse Aziende Ospedaliere per la gestione, in outsourcing, di servizi odontoiatrici – corrompendo i funzionari preposti alla gestione delle gare”.
Tra gli indagati anche il consigliere regionale della Lega Nord, Fabio Rizzi, presidente della commissione Sanità.
I militari hanno eseguito un ordine di custodia cautelare anche per la moglie del consigliere, alla quale sono stati concessi gli arresti domiciliari.
Al momento i Carabinieri stanno compiendo un’attività di perquisizione presso il domicilio di Rizzi e negli uffici al Consiglio regionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here