Donna romena senzatetto e molesta via Stampa Milano, rimpatriata dopo danneggiamenti e degrado

Si era accampata sul marciapiede, portando masserizie, espletando i propri bisogni “a cielo aperto”, e molestando passanti e residenti; serratissime le proteste sui social

Degrado Piazza Dergano Milano-4Una storia con un finale “inaspettato”: una donna romena, senzatetto, che aveva fatto  del marciapiede di via Stampa, a pochi minuti da piazza Duomo, il proprio accampamento, accatastandovi masserizie e utilizzando il suolo pubblico anche per espletare i propri bisogni fisiologici. Dopo un’odissea di proteste e ritorsioni contro i residenti, la donna è stata ora rimpatriata forzatamente, e costretta a tornare in Romania.
È successo a Milano in una traversa tra via Torino e corso Genova: la lunga arteria dello shopping che sbuca in piazza Duomo.
Qui, in via Stampa, una donna romena di 40 anni si era “accampata” con tanto di masserizie, e chiedendo l’elemosina ai passanti, avvicinati tutto il giorno con fare aggressivo.
Da giorni erano in atto le proteste dei residenti e le segnalazioni che, in particolare un giovane di 33 anni abitante nella zona, portava avanti per ottenere un intervento dalle Autorità preposte, per i danneggiamenti e il degrado creato dalla donna.
Lo scorso gennaio la donna era stata quindi “invitata” a tornare in Romania: invito ignorato e tensione sempre più alta nella via al punto che, “misteriosamente”, il 33enne è stato brutalmente rapinato da ignoti (secondo gli Inquirenti, sarebbe stata proprio la donna la mandante dell’aggressione).
Solo la scorsa domenica l’intervento risolutivo: considerata un “soggetto pericoloso”, la 40enne è stata rimpatriata forzatamente, non senza aver finto anche un malore per sfuggire alla Polizia. Secondo quanto accertato, la donna, nullafacente, aveva anche precedenti penali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here