Festa 165 anni Polizia di Stato, a Milano orgoglio del Questore Cardona

Ottimi risultati, ma ancora tanto da fare, con energia e sinergia: più determinato che mai il Questore di Milano, durante la celebrazione per i 165 anni dalla fondazione della Polizia di Stato

polizia-di-statoSi è svolta lunedì 10 aprile 2017 la celebrazione per il 165esimo anniversario di fondazione della Polizia di Stato; a Milano la festa si è svolta nel cuore della città, in piazza Gae Aulenti.
La data scelta quest’anno e per gli anni a venire non è stata, per caso  il 10 aprile: proprio in tale giorno, infatti, nel 1981 venne pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale, la legge 121 di riforma della Polizia.Una tappa fondamentale nel percorso dell’Amministrazione della pubblica sicurezza grazie alla quale si garantì, con la smilitarizzazione, l’adeguamento di una forza di sicurezza alle moderne necessità della società civile.
Tanti i momenti da ricordare: dalle parole del Questore Marcello Cardona, che ha spiegato alla cittadinanza e alle autorità presenti gli ottimi risultati conseguiti in tema di sicurezza, fino alla premiazione dei poliziotti che si sono distinti nel corso dell’anno.
Tra i presenti il prefetto Luciana Lamorgese, il sindaco Giuseppe Sala e le massime autorità civili e militari.
Il questore Cardona ha sottolineato che il calo dei reati è ‘in linea con le altre metropoli’ e ha invitato i poliziotti a ‘essere orgogliosi perché la città li ama’.
Tra i premiati di quest’anno si sono distinti, a Roma, Cristian Movio e Luca Scatà, i due agenti che il 23 dicembre scorso uccisero a sesto S. Giovanni Anis Amri, il tunisino ritenuto l’autore della strage di Berlino.
Encomi anche per gli uffici di Milano relativi ad Antiterrorismo (per il caso di Fatima), della Squadra Mobile (indagine sulle gang di latinos), dell’Ufficio prevenzione generale (il caso della cosiddetta ‘coppia dell’acido’) e il commissariato Mecenate (indagine su una banda di rapinatori).
Tra i premiati anche un sostituto commissario, da anni al centro di indagini di primo piano, prima alla Squadra Mobile e ora all’Upg, che in 28 anni di servizio ha ‘collezionato’ altrettanti encomi e menzioni.
(foto: questure.poliziadistato.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here