Rapinatore seriale bancomat Milano, aggrediva le vittime allo sportello

Indagini al via a fine ottobre 2017, quando un cittadino milanese ha denunciato di essere stato vittima di un tentativo di rapina presso la filiale della sua banca in viale Coni Zugna

La settimana scorsa la Polizia di Stato a Milano ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano a firma del Giudice per le Indagini Preliminari Dott.ssa Maria Vicidomini nei confronti di un cittadino italiano di 58 anni, di origine egiziana e residente ad Abbiategrasso (MI), ritenuto responsabile di 12 rapine effettuate tra marzo 2016 e novembre 2017 a danno di persone intente a prelevare denaro presso vari sportelli bancomat milanesi.
L’attività investigativa condotta dagli agenti del Commissariato Porta Genova ha preso il via a fine ottobre 2017 quando un cittadino milanese ha denunciato di essere stato vittima di un tentativo di rapina presso la filiale della sua banca in viale Coni Zugna.
Nell’occasione, mentre si accingeva a prelevare denaro contante, era stato avvicinato da un signore robusto che, pronunciando parole senza senso in francese tra cui il termine “Pin”, si era avvicinato velocemente e con irruenza alla tastiera digitando sulla stessa. Allontanato dal cliente a fatica, il rapinatore aveva preso il denaro erogato consegnando alla vittima una manciata di banconote da 20 euro.
La vittima, una volta compreso di essere stato derubata, si è messa all’inseguimento del rapinatore – che era salito a bordo della propria utilitaria lasciando il portellone posteriore aperto per coprire la targa – e, riuscita a salire a bordo, aveva azionato il freno a mano della vettura e afferrato gli occhiali da vista del rapinatore per scagliarli fuori dall’abitacolo. A quel punto il rapinatore, urlando “ecco i tuoi soldi” ha consegnato al cittadino rapinato 2mila euro in contanti, evidentemente sottrattigli durante il prelievo.
Riesaminando attentamente precedenti informative relative a rapine commesse con le stesse modalità, i poliziotti del Commissariato Porta Genova, acquisite le immagini dai sistemi di videosorveglianza e le denunce presentate, hanno individuato il rapinatore che, in tutti i casi contestati, sopraggiungeva alle spalle delle vittime mentre prelevavano denaro contante agli sportelli bancomat, strattonandole con modalità violente, intimidendole o distraendole per effettuare prelievi abusivi per un totale di quasi 18mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here