Parto in casa provincia di Brescia, manovre guidate al telefono dal 118

La mamma è stata assistita da una vicina di casa, che ha eseguito tutto quando le diceva l’infermiere del 118, al telefono

È successo a Borgo Satollo, in provincia di Brescia: il parto in casa di una donna già madre di 5 figli.
La mattina si è annunciata subito difficile, perché la nascitura era podalica.
La bambina si presenta podalica, in casa ci sono solo i figli della donna.
Fondamentale, per sbloccare la situazione, l’intervento di una vicina di casa, che sentite delle urla ha chiamato il 112.
Immediatamente la chiamata  è stata passata alla sala operativa del 118 di Bergamo, e un infermiere ha subito guidato la vicina a compiere le manovre corrette per facilitare il parto della donna.
Dopo momenti di grande tensione, la piccola è nata, ma drammaticamente era in arresto cardiaco.
Sempre guidata dall’infermiere del 118, la vicina di casa ha applicato le manovre di rianimazione con il massaggio cardiaco, particolarmente delicato su un corpicino di neanche tre chili.
Insistendo, il battito ha ripreso, regalando un happy and anche ai soccorritori del 118, nel frattempo sopraggiunti: all’arrivo dei paramedici, infatti, la neonata respirava e piangeva, in buona salute, così come la madre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here