Zapata al Milan, rossoneri sconfitti 5 a 1 contro il Real Madrid in amichevole

Dal tardo pomeriggio di ieri sono arrivate notizie positive ed altre negative in casa Milan. Tra le prime troviamo l’acquisto, ufficiale, del difensore colombiano Cristian Zapata, mentre nelle seconde bisogna inglobare la sconfitta in amichevole contro il Real Madrid: 5 a 1 il risultato finale per le merengues.

 

IL MILAN HA UN NUOVO DIFENSORE – Sono da poco passate le 17 quando il sito del Villareal, club spagnolo retrocesso in Seconda Divisione, ufficializza l’accordo con il Milan per la cessione di Cristian Zapata.

– Alle 17.25 la conferma arriva dal canale telematico del Milan: “AC Milan comunica di aver acquisito a titolo temporaneo con diritto di riscatto Cristian Zapata dal Villarreal CF”.

– La formula con cui il difensore centrale colombiano arriva a Milanello è quella del prestito secco con diritto di riscatto.

– La notizia dell’approdo in rossonero di Cristian Zapata non è però una novità: già a metà giugno, quando si pensava che Thiago Silva potesse essere ceduto al Psg, il nome dell’ex Udinese era stato accostato ai rossoneri.

 

SCOPRIAMO CRISTIAN ZAPATA – Alto 1,88 cm per 82 kg, in molti conoscono già Cristian Zapata per le sei stagioni trascorse ad Udine. Un fisico prestante che gli consente di giocare sia in mezzo alla difesa che sulla corsia di destra, specialmente in una difesa a 3.

– Il colombiano, classe ’86, muove i primi passi nel 2004 nel Deportivo Calì dove colleziona 17 presenze. La stagione seguente, all’età di 19 anni, arriva ad Udine per 500.000 euro. Il 19 novembre del 2005 debutta in Serie A contro il Messina e, pochi turni dopo, è già un pilastro difensivo assieme a Lukovic e Felipe.

– Il 21 dicembre 2005 segna la sua prima rete contro la Sampdoria ed in primaversa fa l’esordio in Uefa contro il Lens. A fine stagione sono 24 le presenze condite da un gol.

– Cristian Zapata diventa ancor più irremovibile nelle stagioni successive quando gioca 38, 27, 26, 31 e 38 match. Uno score davvero importante che convince il Villareal, il 12 luglio 2011, a sborsare 9 milioni di euro circa per assicurarsi le sue prestazioni.

– Con il ‘Sottomarino Giallo’ l’avventura non è positiva; Zapata è spesso titolare, ma il Villareal non riesce a salvarsi retrocedendo in Segunda Division. Il colombiano, ad ogni modo, è anche in Spagna un perno difensivo: 36 presenze e nessuna rete.

 

IL PRIMO OBIETTIVO E’ STATO CENTRATO – Un difensore centrale, un centrocampista ed un attaccante. Questi i tre obiettivi di mercati fissati dal Milan a metà luglio dopo la doppia cessione di Thiago Silva ed Ibrahimovic al Paris Saint-Germain. Il primo, con Cristian Zapata, è già stato raggiunto.

– Il parco difensivo, ora, vanta nomi di tutto rispetto: oltre ad Abate, Antonini, De Sciglio, Didac Vila, Mesbah e Taiwo sulle fasce, nel mezzo troviamo Acerbi, Bonera, Mexes, Yepes e, appunto, Zapata.

– Ora gli occhi di Galliani e Braida si devono spostare sulla zona avanzata del campo. Allegri ha ripetutamente provato davanti alla difesa Montolivo che, così facendo, potrà alternarsi in quel ruolo con Ambrosini. Anche se l’Azzurro di Caravaggio si adatterà a quel ruolo, un centrocampista serve comunque.

– Stesso discorso in avanti, dove l’ultima pazza idea è quella di uno scambio Cassano-Borriello/Osvaldo. Una cosa è certa: i nuovi acquisti dovranno essere comunitari.

– Per Yanga-Mbiwa, difensore 23enne del Montpellier, se ne riparlerà a gennaio. Il presidente del club francese, nonostante il suo giocatore è all’ultimo anno di contratto, ha preteso cifre troppo esose per la sua cessione rifiutando i 6 milioni proposti da Galliani. Poco male, il centrale arriverà a Milanello, a parametro zero, a giugno 2013 o, in alternativa, vestirà la casacca rossonera a partire da gennaio del prossimo anno dietro un piccolo conguaglio alla società transalpina.

 

L’ASSE CON MADRID – Da diverse settimane si parla di un possibile approdo in rossonero del duo Diarrà e Kakà. Da Madrid, almeno per ora, arrivano solamente reti. Nell’amichevole di questa notte, in quel di New York, le merengues sono andate a valanga sul Diavolo.

– Il 5 a 1 finale in favore del club spagnolo è stato firmato da Di Maria al 24’, Robinho al 32’, doppietta di Cristiano Ronaldo al 49’ ed al 64’, Ramos all’81’ e Callejon all’88’.

– Il match contro i Galacticos è stato l’occasione per parlare del ritorno a Milano di Kakà; di questa operazione non sembra particolarmente convinto Mourinho che, con il suo classico fare, ha così affermato: “Se Kakà vuole andarsene, perfetto. Ma non lo cederemo gratis. Se il Milan lo vuole, paghi”.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rimborsi abbonamenti Milan, parola di Galliani: tutte le info

Norme Fair Play Finanziario, ecco cosa succederà concretamente alle società calcistiche italiane e alle loro disponibilità economiche

Fair Play Finanziario e calcio italiano: Spendere quanto si guadagna. Ecco i criteri con i quali interverrà la Uefa e tutti i dettagli sul funzionamento del FPF

Inter e Milan: addio Champions League, per qualche anno puntate solo al campionato. Al via la prima puntata dell’inchiesta di CronacaMilano sul calcio italiano

Lucas, Destro e Paulinho sfumano dall’Inter; confermato Mudingayi mentre si pensa a Ramirez; news e curiosità del calciomercato

Rimborsi abbonamenti Milan, parola di Galliani: tutte le info

Trofeo TIM: trionfa l’Inter, Juve 1-0 e Milan 2-1 messi al tappeto

Thiago Silva e Ibrahimovic addio al Milan, Galliani tratta con il Psg

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here