Torino – Inter 0 a 2 Serie A terza giornata, decidono Milito e Cassano

Dopo le altalenanti prestazioni messe in campo in questo inizio di stagione, Stramaccioni vuole far perdere l’aggettivo ‘Pazza’ alla sua Inter e, per farlo, punta a far bene contro il Torino della ‘vecchia volpe’ Ventura. A differenza di quanto successo contro Zeman, questa volta il tecnico romano riesce a portare a casa il risultato: Milito nel primo tempo e Cassano nella ripresa firmano il successo interista.

 

Tra le file dei neroazzurri debutto stagionale per Samir Handanovic. In difesa spazio a Jonathan e Nagatomo sulle fasce con Ranocchia e Juan Jesus in mezzo. In mediana dentro capitan Zanetti, Guarin, Cambiasso e Pereira. Davanti Sneijder  dietro a Milito, unica punta.

 

Ventura, invece, si schiera con il suo classico 4-2-4. Gillet in porta con Darmian, Glik, Ogbonna e Masiello in difesa. A centrocampo dentro Brighi e Gazzi al centro con Stevanovic e Santana sulle ali. In attacco sarà Sgrigna ad affiancare Bianchi.

 

La partita inizia subito con un brivido per l’Inter; Santana supera la retroguardia di Stramaccioni, ma viene fermato dalla terna arbitrale per un fuorigioco. Due minuti dopo combinazione tra Bianchi e Sgrigna, Ranocchia disinnesca il pericolo.

 

La risposta neroazzurra arriva al 6’ con Sneijder che pesca Nagatomo sulla sinistra; il giapponese crossa in mezzo, ma non trova Milito. Pallone che si spegne sul fondo. È il preludio al gol che arriva al 13’: tocco errato di Jonathan dal limite dell’area che favorisce Milito che, di destro, insacca.

 

Il Torino non si lascia intimorire ed al 15’ prova a riportare il risultato in parità con un sinistro di Ogbonna: Handanovic vola e blocca la sfera. Due minuti dopo è Stevanovic a pescare Santana, Juan Jesus chiude tutto.

 

Al 22’ brutto fallo di Rolando Bianchi che entra a martello sulla caviglia di Pereira; Banti si limita all’ammonizione, ma c’erano gli estremi per il rosso. Al 26’ ancora Inter in avanti: punizione di Sneijder che viene sventata da Gillet.

 

Altro pericolo per i Granata al 33’: azione prolungata dell’Inter con Guarin che serve Sneijder che, a sua volta, tocca per Milito. L’argentino trova nuovamente l’olandese, la palla finisce a Pereira che crossa. Nulla di fatto, in mezzo non c’è alcuna maglia dell’Inter.

 

La prima frazione di gioco si chiude con una conclusione di Guarin che viene deviata in corner. Ottima Inter in questa prima frazione di gioco. La ripresa inizia subito con un cambio: Stramaccioni decide di inserire Ricardo Alvarez al posto di Jonathan.

 

Al 50’ bella imbucata di Santana che, servito da Brighi, non riesce ad arrivare a tu-per-tu con il portiere: lo ferma Ranocchia. L’azione, con gli stessi protagonisti, si ripete anche al 55’: ancora una volta è il giovane difensore italiano a fermare Santana in tackle.

 

Al 57’ doppio cambio per Ventura: entrano Cerci e Meggiorini per Stevanovic e Sgrigna. Al 61’ bella azione per il Toro con Bianchi che, dal limite dell’area, si gira e va al tiro. Handanovic c’è.

 

Tre minuti dopo altro rischio per la difesa interista: cross dalla destra per Bianchi che, al volo, va al tiro. Handanovic, anche in questa circostanza, si fa trovare preparato e devia la sfera con il ginocchio. Stramaccioni decide di avvicendare Sneijder con Cassano  e Guarin con Gargano. Ventura effettua l’ultima sostituzione: entra Sansone per Bianchi.

 

Dopo qualche minuto di pausa, il match si riaccende all’83’ grazie al raddoppio firmato Cassano; il barese sfrutta al meglio il cross di Alvarez ed il velo di Milito.

 

Nei minuti finali non succede più nulla; i Granata si arrendono di fronte ad un’Inter assolutamente padrona del campo. Ora, giovedì, debutto nella fase a gironi di Europa League.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan – Atalanta 0 a 1 Serie A terza giornata, Cigarini decide il match

Chiusura calciomercato estivo Inter e Milan, ecco il look definitivo 2012 – 2013 delle due società milanesi

Sorteggio Champions League 2012 – 2013: il Milan nel Gruppo C con Zenit, Anderlecht e Malaga

Sorteggi Europa League 2012 – 13: per l’inter Rubin Kazan, Partizan Belgrado e Neftchi Baku. E tra i nerazzurri arriva anche Alvaro Pereira

Calciomercato Milan, i motivi dietro alle scelte di compravendita della società, attraverso l’analisi economico-finanziaria dell’impero Berlusconi

Rimborsi abbonamenti Milan, parola di Galliani: tutte le info

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here