Sidigas Avellino – Olimpia EA7 Milano 80 a 58, basket Lega A

Un passo avanti venerdì, un passo indietro oggi: l’Olimpia Milano soffre il fattore campo. La sconfitta maturata al Pala del Mauro di Avellino mette in risalto le difficoltà del roster di Scariolo lontano dal Forum. Stesso epilogo del match disputato il 3 Ottobre nell’anticipo di Bologna quando il quintetto biancorosso ha collezionato il primo ko stagionale con il punteggio di 67-64.

 

Difficoltà sotto canestro, troppi rimbalzi persi in attacco, fragile dietro. La formazione meneghina ha sofferto le iniziative di Dragovic & Co. concedendo punti e rimbalzi alla compagine campana. Ebi, autore di 19 punti, Dragovic, 18 realizzazioni, e Warren, 16, sono stati gli autori del trionfo biancoverde e della conseguente disfatta meneghina.

 

Omar Cook ne ha messi a segno 12, mentre Hendrix 10. Pochi per evitare il ko, secondo consecutivo in campionato. Scariolo avrà da lavorare per sistemare i meccanismi della squadra, che continua a faticare in trasferta. Forse si può imputare il risultato al fatto che, soltanto 72 ore fa, si è giocata un’intensa gara di Eurolega, ma tale attenuante potrebbe non bastare per giustificare una squadra chiamata a vincere.

 

Certo è che Avellino riscatta le sconfitte rimediate in casa contro Montegranaro alla prima e la scorsa settimana a Varese. Ottimi presupposti per rilanciare le quotazioni e le ambizioni della compagine campana.

 

ILLUSIONE MILANO – Coach Scariolo, alla ricerca della vittoria,  manda in campo il quintetto titolare composto da Cook, Gentile, Fotsis, Hendrix e Langford. Giorgio Valli risponde con Shakur, Warren, Richardson, Dragovic ed Ebi. Parte bene l’Olimpia con i quattro punti consecutivi messi a segno da Alessandro Gentile. Meneghini avanti 0-7 grazie alla tripla di Langford a conclusione di un avvio sprint. Avellino, a seguito della batosta iniziale, si sveglia. Dragovic ed Ebi cominciano a testare la via del canestro.

– I padroni di casa confezionano un parziale di 9-0 lasciando di sasso la compagine lombarda. La parte centrale di primo quarto è abbastanza combattuta. Successivamente alla reazione campana, Hendrix e Melli riportano l’EA7 avanti. Dragovic sigla 5 punti consecutivi illudendo il Pala Del Mauro prima del break milanese: Bourousis e Cook chiudono il tempo con i canestri che consentono a Milano di condurre per 20-18.

 

RISCOSSA AVELLINO – Il secondo quarto procede secondo copione. Milano mantiene il vantaggio nella prima parte, nonostante i punti di Ebi. Hairston, Melli e la tripla di Basile sembrano indirizzare il match verso una precisa direzione. La banda Scariolo sembra controllare la gara, ma il time out chiamato da Valli, spezza “l’incantesimo”. Sidigas più concentrata e ordinata. Ebi e Dragovic mettono in difficoltà l’EA7.

– I due mattatori campani costruiscono una rimonta quasi insperata. Shakur sfrutta la scia positiva dei compagni, così i padroni di casa ribaltano il parziale sul 30-29. Cook tenta di sanare la situazione, ma Shakur è ispirato così come Ebi e Dragovic i quali, a suon di canestri, chiudono il secondo quarto sul 40-31.

 

EA7 ALL’ANGOLO– La ripresa dei giochi a seguito dell’intervallo non spegne l’entusiasmo biancoverde. Warren apre le danze nel terzo periodo di gioco. Avellino sembra incontenibile: Ebi e Dragovic chiudono un parziale di 7-0 che costringe Scariolo al time-out. Incredulo il coach meneghino per la partenza difficile dei propri giocatori, i quali soffrono il gioco veloce ed aggressivo dei padroni di casa.

– La sosta imposta dal tecnico bresciano non serve a risollevare la concentrazione del roster biancorosso. Anzi, Avellino entra in campo ancor più carica. Il gioco è nelle mani della squadra di Giorgio Valli. I campani fanno registrare il massimo vantaggio della gara a metà tempo: +23, ovvero 56-33. Scariolo mischia le carte inserendo Stipevic e Chiotti, ma il copione non cambia. Hairston nel finale approfitta di qualche sbavatura difensiva biancoverde per regolare il parziale ed offrire una chance ai compagni. Si chiude il terzo quarto sul punteggio di 61-45.

 

AVELLINO SUL VELLUTO- L’ultimo periodo di gara inizia con l’Olimpia Milano all’arrembaggio. Subito 0-4 in favore della squadra milanese grazie a Cook e Langford. Momentanea sfuriata biancorossa interrotta subito dalle giocate di un ispirato Shakur e dal trascinatore Dragovic: 65-49. Scariolo ordina il nuovo time-out. Milano cerca di riordinare le idee. Cook firma subito una tripla, ma non basta. Warren risponde con 7 punti consecutivi, tra cui una bomba dalla distanza.

– Avellino mantiene mediamente un vantaggio di 18 punti. Milano prova a reagire, ma gli attacchi portano a ben poco. La Sidigas è concentrata in difesa conquistando rimbalzi importanti. Biligha sfrutta l’assist perfetto di Ebi e schiaccia in volo. Padroni di casa incontenibili. Richardson chiude definitivamente il match con la tripla che vale il +25. I canestri finali di Hendrix e Hairston non servono per rendere più dolce la serata. Finisce 80-58 per Avellino.

 

TABELLINO SIDIGAS AVELLINO – OLIMPIA EA7 MILANO 80-58 (18-20; 40-31; 61-45; 80-58)

– Sidigas Avellino: Warren 16 punti, Ronconi, Biligha 5, Salafia, Richardson 8, Spinelli 2, Mavraides, Crow, Dragovic 18, Jurato, Shakur 12, Ebi 19. Coach: Valli.

– Olimpia EA/ Milano: Giachetti, Stipcevic, Hairston 9, Fotsis 7, Cook 12, Chiotti, Bourousis 2, Melli 6, Langford 6, Gentile 5, Hendrix 10, Basile 3. Coach: Scariolo.

– Arbitri: Taurino, Seghetti, Ramilli

– Statistiche: Tiri da tre::8-6; Rimbalzi: 46-35; Tiri liberi: 8-0.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento sulle squadre del basket milanese, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

OLIMPIA EA7 MILANO – ANADOLU EFES ISTANBUL 80 A 75 , BASKET, EUROLEGA

Basket, Olimpia EA7 Milano – Boston Celtics 75 a 105, Nba Live Tour 2012

Anteprima EA7 Milano – Boston Celtics 7 ottobre 2012, analisi, formazioni, curiosità

Giovanni Parisio