Inter, Coutinho va al Liverpool e Paulinho rimane al Corinthias; ora si puntano Kuzmanovic e Schelotto

Inter-MorattiIl calciomercato dell’Inter stenta a decollare. Dopo l’acquisto di Tommaso Rocchi come vice-Milito, peraltro mai impegnato in queste partite in cui la punta argentina non è stata a disposizione, e dopo la vendita di Sneijder, i nomi che si fanno non entusiasmano certamente i tifosi: Carrizo, Schelotto e Kuzmanovic. Nel frattempo si attende l’ufficialità per il passaggio di Coutinho al Liverpool e si deve registrare la fumata nera per Paulinho.

 

L’ADDIO DI COUTINHO ED IL PROGETTO GIOVANI – Dopo aver ceduto Wesley Sneijder per ragioni economiche, in molti si attendevano che l’Inter del futuro che ha annunciato di voler puntare forte sui giovani, potesse affidare la propria trequarti a Coutinho.

– Così invece non è. I 7,5 milioni incassati dalla vendita dell’olandese al Galatasaray non sono sufficienti alle casse interiste che, così, approfittano anche dell’offerta del Liverpool per il giovane brasiliano: 12,5 milioni di euro.

– Certamente qualcuno si potrà rallegrare per la plusvalenza messa assieme da Moratti, visto che lo stesso giocatore venne acquistato nel 2010 per 3,5 milioni. Tuttavia, parlare di grande affare nella vendita di un ragazzo classe ’92 e dalle buone prospettive come Coutinho non sembra l’aspetto principale da trattare.

– La realtà è ben diversa: i neroazzurri hanno cercato di piazzare Ricky Alvarez che, però, non ha ricevuto offerte per un trasferimento a titolo definitivo. L’Atletico Madrid, infatti, l’ha richiesto ma solamente in prestito.

– E’ lo stesso Moratti a spiegare le ragioni, a nostro avviso controverse, della partenza di Coutinho: “Tutto è fatto per determinati scopi. Poi, comunque non lo cediamo perché vogliamo fare soldi, ma perché sotto un certo profilo, anche guardando la storia di questo periodo qui, abbiamo più necessità in altri ruoli che in quello di Coutinho, al di là dell’età”.

 

“ABBIAMO PIU’ NECESSITA’ IN ALTRI RUOLI”: ADDIO PAULINHO – Bene, tutti si attendevano che i soldi della doppia vendita Sneijder-Coutinho venissero reinvestiti per far approdare Paulinho ad Appiano Gentile .

– Questa soluzione, come affermano gli stessi diretti interessati, non risulta essere praticabile nemmeno in questo gennaio. Insomma, un altro “nulla di fatto” dopo quello del gennaio 2012 e dell’agosto scorso. Il motivo è la volontà, del giocatore e del club di appartenenza, di proseguire assieme fino al termine della prossima Libertadores.

– A confermare che il regista brasiliano rimarrà al Corinthians è lo stesso giocatore: “C’era l’offerta dell’Inter, è vero, e per tanti soldi. Ho preso la mia decisione, insieme alla famiglia, di restare al Corinthians. E adesso ho rifiutato ancora l’Inter”.

– Parole molto simili arrivano anche dal presidente neroazzurro: “In questo momento non si può fare, è più probabile che arrivi a giugno. Non è tanto una questione economica, ma per gli impegni del giocatore in Brasile con il Corinthians”.

 

E QUINDI? CHI ARRIVA? – Un vice-Handanovic, un esterno di centrocampo ed un regista. Sono queste le tre richieste avanzate da Stramaccioni agli uomini di mercato del Biscione.

– Per la porta si monitora la situazione di Carrizo; l’argentino, ora in forza alla Lazio, sembra essere certo di arrivare in neroazzurro a luglio, quando vedrà scadere il suo attuale contratto. Il tentativo di Branca è quello di anticipare i tempi, ma Lotito vuole un indennizzo non inferiore al milione di euro.

– Per l’esterno di centrocampo non è affatto tramontata la pista Schelotto. Con l’Atalanta i discorsi si sono mantenuti vivi e l’Inter dovrebbe chiudere a 3,5 milioni di euro cash più la metà di Livaja.

– Capitolo regista; le ultime deludenti prestazioni dell’Inter hanno messo chiaramente in luce la necessità, per Stramaccioni, di avere a disposizione un uomo che possa dare geometrie al gioco della sua squadra. Perso Paulinho, il nome nuovo è Kuzmanovic: il 25enne dello Stoccarda ha il contratto in scadenza a luglio, ma per 3 milioni di euro potrebbe lasciare la Germania ed arrivare in Italia nei prossimi giorni.

 

TEGOLA MUDINGAYI – Nel frattempo il centrocampo neroazzurro, non particolarmente brillante nelle ultime uscite ad eccezione di Guarin, deve registrare una pesante perdita.

– Il match di domenica sera contro il Torino ha lasciato un brutto infortunio a Mudingayi. Il mediano ex Bologna ha riportato la rottura del tendine d’Achille e finisce qui la stagione.

– Continua il periodo sfortunato per il belga che, in questa stagione, è già stato lontano dai campi da gioco per due mesi tra novembre e gennaio a causa della lesione al legamento collaterale.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Zaccardo al Milan e Mesbah e Strasser al Parma, a breve l’ufficialità. Anche Abate e Robinho con la valigia pronta

Roma – Inter 2 a 1 andata Semifinale Coppa Italia, nerazzurri sconfitti all’Olimpico

Kakà e Beckham al Milan; il sondaggio di CronacaMilano: siete d’accordo col ritorno di Kakà?

Sneijder firma con il Galatasaray, mentre l’Inter sogna Paulinho, Schelotto, Valdes e Cassani

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here