Milan – Napoli 0 a 4 Serie A settima giornata, disastro rossonero

Milan_Calcio_LogoDue errori di Antonelli, uno di Diego Lopez e l’autorete di Rodrigo Ely e il poker del Napoli a San Siro è servito. Tutto facile per la squadra di Sarri che si trova di fronte un Milan con una difesa labilissima, che mette insieme errori uno dopo l’altro; imprecisioni, ritardi nelle chiusure, diagonali sbagliate, poca concentrazione e intensità. Il Milan sbanda prima e sprofonda poi, ora la posizione di Mihajlovic non è più così salda e sicura.

 

Tutto confermato per Mihajlovic che ripropone Bonaventura alle spalle di Luiz Adriano e Bacca, con Balotelli out per un principio di pubalgia. Centrocampo con Kucka e Bertolacci ai lati di Montolivo e De Jong ancora fuori. In difesa, davanti a Diego Lopez, dentro De Sciglio ed Antonelli sulle fasce con Zapata ed Ely in mezzo.

 

Di fronte dentro Callejon con Higuain ed Insigne davanti. Mediana tutta tecnica e potenza con Allan, Jorginho e Hamsik. Davanti a Reina spazio per Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam.

 

Le due squadre controllano il match nei primi minuti, ma alla prima occasione è il Napoli a passare in vantaggio: al 12′ bella apertura di Insigne per Allan che, tutto solo, supera Diego Lopez in uscita. Errore rossonero nel fare la diagonale, con Antonelli su tutti ad aver lasciato l’ex Udinese libero di agire e calciare.

 

Al 13′ ammonito Allan per aver fermato Kucka in azione solitaria; l’ex Genoa sembra l’uomo più in forma nella mediana rossonera.

 

Al 17′ strepitoso Higuain: stop di punta che elude l’intervento di Ely e contropiede che si conclude con il mancino; palla bloccata bene da Diego Lopez.

 

Al 23′ arriva la prima chance per il Milan: dalla sinistra cross di Bertolacci per Luiz Adriano che incredibilmente respinge il pallone come fosse un difensore. Era tutto solo davanti a Reina, che errore.

 

Al 28′ primo ammonito anche tra le fila rossonere: giallo per Kucka che entra a gamba tesa su Hamsik. Al 29′ ci prova Bertolacci dalla destra, ma il suo cross per Bacca viene deviato in corner da Koulibaly.

 

Al 40′ azione insistita e pericolosa del Napoli: Hamsik cerca Higuain dalla destra, ma l’argentino preferisce lo stile alla concretezza e il suo colpo di tacco viene messo in corner da Zapata.

 

Al 42′ ammonito Zapata per proteste per un possibile fallo precedente su Bonaventura non fischiato. Finisce qui il primo tempo: nei due minuti di recupero non succede altro; partenopei in vantaggio 1 a 0 grazie alla rete di Allan al 12′. Rossoneri assolutamente insufficienti e anonimi.

 

La ripresa inizia senza cambi, ma con l’immediata rete del Napoli: siamo al 47′ quando Insigne sigla il 2 a 0 e mette a segno il quarto gol in campionato triangolando alla perfezione con Higuain. Azione da manuale e Antonelli superato con facilità anche questa volta.

 

Mihajlovic al 56′ cerca di cambiare l’inerzia del match inserendo Cerci per Bertolacci e spostando Bonaventura sulla mediana, con l’ex Torino sulla trequarti.

 

Al 60′ occasione per il Diavolo: punizione di Bonaventura e bel colpo di testa in sospensione per Rodrigo Ely che trova sulla propria strada un pronto Reina. Sul ribaltamento di fronte Milan colto di sorpresa: uno contro due, ma Callejon è troppo lento a concludere.

 

Al 63′ Bonaventura duetta con Luiz Adriano che libera sulla corsa Antonelli: l’ex Genoa cade in area, ma si prende una giusta ammonizione per simulazione.

 

Al 66′ ammonito Rodrigo Ely che stende Higuain dal limite dell’area. E dalla punizione arriva la doppietta di Insigne: parabola splendida che sorprende un poco reattivo Diego Lopez. 0 a 3 a San Siro e Diavolo che affonda.

 

Al 72′ doppio cambio per Sarri: escono Hamsik e il migliore in campo di quest’oggi, Insigne; dentro David Lopez e Mertens.

 

Al 76′ ennesimo pasticcio della retroguardia rossonera e arriva l’autorete di Rodrigo Ely che nell’anticipare Higuain, entra in scivolata e deposita nella propria rete. Poker Napoli a San Siro.

 

All’80’ applausi anche per Higuain che lascia spazio a Gabbiadini. Mihajlovic risponde con Poli per Kucka, uno dei migliori nel primo tempo. All’84’ Gabbiadini sfiora la quinta rete con un tap in ravvicinato su cross di David Lopez.

 

Al 90′ ci prova Bonaventura su punizione, ma è un passaggio per Reina. Non c’è recupero: Rizzoli al 90′ manda tutti negli spogliatoi. Finisce 4 a 0 per il Napoli, finisce con tanta rabbia tra i rossoneri per tutti gli errori messi in mostra e per una prestazione assolutamente imbarazzante. E’ un Milan decisamente peggiore di quello dello scorso anno.

 

Classifica rossonera che non mostra certo buoni risultati: 9 punti conquistati in 7 partite e Juventus a un punto di distacco che potrebbe presto passare davanti. La testa della classifica, di proprietà della Fiorentina, dista 9 lunghezze, mentre l’agognata zona Champions si trova 6 punti più in alto.

 

Due settimane di stop per le Nazionali e poi nuovamente in campo per la sfida esterna contro il Torino in programma sabato 17 ottobre alle 20.45.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, ad eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

 

Leggi anche:

Inter – Fiorentina 1 a 4 Serie A sesta giornata, brutta sconfitta a San Siro

Genoa – Milan 1 a 0 Serie A sesta giornata, decide Dzemaili nel primo tempo

Chiusura calciomercato Inter e Milan, ecco gli ultimi colpi

Balotelli torna al Milan, prestito gratuito dal Liverpool, Galliani e Mihajlovic d’accordo

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here