Milan – Atalanta 2 a 2 Serie A quinta giornata, super Atalanta nella ripresa

Un tempo per parte, ma alla fine il risultato brucia più ai milanisti

Un tempo per parte ed alla fine si chiude in pareggio. Milan che nel primo tempo va subito in vantaggio con Higuain e che avrebbe diverse occasioni per chiudere il match, ma non ci riesce. Nella ripresa l’ingresso di Rigoni e Zapata sbaraglia la difesa rossonera: 2 a 2 finale e tante recriminazioni per i rossoneri.
Tutto confermato per mister Gattuso che si affida a Higuain affiancato da Suso e Calhanoglu. Centrocampo con Kessie, Biglia e Bonaventura. In difesa, davanti a Gigio Donnarumma, confermati Calabria, Romagnoli, Musacchio e Rodriguez.
Nemmeno il tempo di iniziare il match che subito arriva il vantaggio rossonero firmato da Higuain: l’attaccante rossonero sfrutta al meglio un cross dalla destra di Suso e supera Gollini con una conclusione al volo.
L’Atalanta cerca la reazione immediata: al 7′ Gomez la mette in mezzo, ma Biglia è attento e libera tutto. Al 14′ ancora Pipita pericoloso su assist di Kessie, ma al momento di tirare viene ribattuto da Masiello.
Passano pochi secondi ed i rossoneri entrano ancora in area di rigore con Calhanoglu e Bonaventura, ma il destro del centrocampista italiano viene deviato in corner da Toloi. Al 21′ Jack firma il raddoppio, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco.
Al 32′ ancora Diavolo in avanti: sponda di Higuain per Biglia, ma il tiro dell’ex Lazio è centrale e Gollini para facilmente. Al 33′ prima vera occasione per i bergamaschi: corner e palla per Toloi che calcia verso la porta, dove Pasalic mette a lato da due passi.
Al 39′ Diavolo vicino al raddoppio con Bonaventura che centra il palo di testa su cross di Calhanoglu. L’ultima occasione da rete arriva al 43′ con Higuain che serve splendidamente Kessie che, da ottima posizione, mette fuori.
Ad inizio ripresa subito dentro Zapata e Rigoni al posto di Pasalic e Barrow. Il Milan si fa vedere dopo pochi istanti, ma al 54′ è l’Atalanta a pareggiare: ripartenza di Rigoni che allarga per Zapata che la mette subito dentro: Calabria anticipa Gomez ed insacca nella propria porta.
Il Milan non demorde ed al 61′ trova il nuovo vantaggio con Bonaventura, bravo e lesto a sfruttare un cross basso di Suso. Al 68′ occasionissima per Calhanoglu che, però, dimostra non di essere in palla.
Gasperini al 75′ inserisce anche Ilicic e l’Atalanta va all’arrembaggio, trovando il 2 a 2 definitivo con Rigoni al 92′.
E’ il gol che chiude la gara, che spacca le gambe e la testa del Milan. Un risultato che pesa come un macigno sulle ambizioni di classifica del Diavolo, fermo a quota 5. E giovedì sera trasferta contro l’Empoli.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here