Coppa Italia Sampdoria – Milan: 1 a 2

È bastato il primo tempo, al Milan, per chiudere il discorso qualificazione contro la Sampdoria. Un super Pato, grazie alla doppietta messa a segno al 17’ e 21’, ha consentito al Diavolo di vincere per 2 a 1, sconfiggendo gli uomini di De Carlo e volando in semifinale dove troverà il Palermo, che nella serata di ieri ha battuto il Parma solo ai calci di rigore.

 

Con una formazione decisamente rimaneggiata, soprattutto a centrocampo dove Allegri ha schierato gli ultimi due arrivati Van Bommel ed Emanuelson, i rossoneri inizialmente faticano contro una Sampdoria desiderosa di far bene e carica di intensità, anche grazie al fattore campo.

 

Ben presto però gli uomini di Allegri si riordinano ed iniziano un’opera di pressing asfissiante che li porta in doppio vantaggio: la prima rete arriva al 17’, quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Thiago Silva fa sponda su Pato che calcia al volo da dentro l’area, e Da Costa non può nulla. Passano solo quattro minuti e il Papero rossonero raddoppia su assist di Emanuelson, si libera di Volta con un tunnel e batte l’estremo difensore doriano.

 

A questo punto la partita cala di intensità ed il Milan mantiene il pallino del gioco. Ma nella ripresa è tutta un’altra storia: Di Carlo striglia i suoi negli spogliatoi e i blucerchiati entrano in campo con una grinta ed una cattiveria agonistica ben differente rispetto a quella mostrata nella prima frazione di gioco. Ed è questo che li porta ad accorciare il vantaggio rossonero al 51’ quando Maccarone si libera bene sulla sinistra e crossa dove Guberti, lasciato libero di colpire, devia di testa superando Roma, estremo difensore rossonero.

 

I blucerchiati provano continuamente a raggiungere il pari, ma la fatica nelle gambe inizia a farsi sentire e così la freschezza e la lucidità sotto porta ne risente; il match scorre senza particolari occasioni da gol ed il pubblico del Marassi si scalda solo all’80’ quando fa il suo ingresso l’ex Cassano, che saluta tutti ma si prende valanghe di fischi.

 

Al 95’ Mazzoleni fischia la fine, il Diavolo è in semifinale ed Allegri dimostra ancora una volta come il trend rispetto gli anni passati è cambiato: ora la Coppa Italia conta, e la si vuole vincere sul serio.

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here