Trovato pappagallino bianco e verde Milano, Enpa cerca il padrone del giovane parrocchetto monaco fuggito settimana scorsa e consegnato il 24 giugno, recapito per reclamarlo

Come sempre con l’arrivo del caldo gli animali di tutte le razze e specie vengono trovate, soccorse ed affidate all’ENPA di Milano.

 

I recenti episodi di cronaca portano infatti alla luce situazioni che riguardano animali domestici, selvatici o esotici: dalla dolcissima micina di 2 mesi sbattuta fuori dal finestrino di un’auto in corsa venerdì 17 giugno 2011 (in merito è ancora valido l’appello per chi avesse informazioni utili per risalire al responsabile di tele aberrazione), al giovane gufo recuperato da un passante presso il Parco Forlanini di Milano, probabilmente caduto dal nido ma in buone condizioni di salute. L’unica grande preoccupazione di chi ha provveduto a recuperarlo e consegnarlo all’ENPA di Milano, era la presenza dei cani che hanno iniziato a provare curiosità e interesse per il giovane rapace finito a terra; il bellissimo gufo, dopo l’esito positivo della visita di routine, è stato consegnato al WWF di Vanzago, dove trascorrerà una “tranquilla vacanza” per rimettersi in piena salute. Da non dimenticare, inoltre, i numerosi recuperi di rettili, dal pitone a spasso in un box di Cinisello Balsamo al boa constrictor di 2 metri riconsegnato al legittimo proprietario dopo una “passeggiatina” in un giardino di via Lanciani.

 

Venerdì scorso, il 24 giugno, è stata la volta di un giovane pappagallo: un adorabile parrocchetto monaco bianco e verde di medie dimensioni, circa 25 cm, recuperato da personale del Corpo Forestale di Milano presso l’abitazione di un gruppo di studenti, in via Conte Rosso 27 e consegnato all’Enpa di Via Gassendi 11.

 

“Lo abbiamo visto arrivare sul balcone di casa 2 giorni fa verso le 18,30” ha dichiarato Filippo, l’inquilino dell’appartamento “gli abbiamo dato subito dell’acqua e del cibo, era molto affamato! E’ rimasto con noi per tutta la notte: forse perché abituato alle persone non è scappato, nonostante non fosse in gabbia. Poi però abbiamo costruito un rifugio di emergenza con due cassettine per farlo sentire più al sicuro e abbiamo avvisato il Corpo Forestale perché lo venissero a prendere. In realtà ci siamo molto affezionati ma abbiamo visto che è inanellato”.

 

Il pappagallo è stato visitato dai veterinari dell’ENPA per accertarne lo stato di salute: presenta due piccole ferite all’ala anche se non ha problemi di volo. E’ un esemplare molto giovane, probabilmente fuggito dalla sua gabbia e dal suo padrone.

 

Per chi volesse reclamarne la proprietà bisogna telefonare allo 02-97.06.42.20: verranno richiesti i documenti che ne attestino la correttezza dell’acquisto.

 

Sicuramente fra i due volatili recuperati il più fortunato è il giovane gufo comune che, in poco tempo, ritroverà la libertà.

 

Se non si farà vivo il proprietario del piccolo pappagallo, invece, per lui non ci sarà altro futuro se non quello di una voliera.

 

Per questo Enpa rinnova ancora una volta il seguente appello: non acquistate animali esotici se non siete in grado di curarli con le dovute attenzioni, nel rispetto delle loro caratteristiche etologiche.

 

Leggi anche:

Boa in giardino via Lanciano Milano, era fuggito dalla sua teca

Pitone dentro box Cinisello Balsamo, subito sul posto i volontari dell’Enpa

Gatto nero gettato dal finestrino Cinisello Balsamo, chiunque abbia informazioni per risalire ai responsabili si faccia vivo; il micino, soccorso, è un cucciolino di soli due mesi

Gatto abbandonato vivo dentro sacco dell’immondizia piazzale Selinunte, si cercano notizie

Gatti uccisi a bastonate a Bareggio, taglia di 5000 euro su chi ha compiuto un tale abominio

Torture animali, servizio segnalazioni ad Aidaa anche anonime, ecco chi contattare

Spiagge per cani Italia 2011, elenchi regionali, consulenze gratuite per problematiche di animali in spiaggia e petizione per far aumentare gli stabilimenti balneari dove i benvenuti siano anche ai nostri amici a 4 zampe, recapiti telefonici, mail e contatti


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here