Maiali in piazza Affari Milano, protesta di ENPA per malessere provocato ai porcellini, spaventati e strumentalizzati da chi li alleva per macellarli

Ieri mattina, in piazza Affari, piccoli maialini sono stati esibiti e infiocchettati per cercare di attirare l’attenzione della Borsa di Milano su problematiche legate alla speculazione degli allevatori stranieri, che sembra stiano mettendo in ginocchio l’industria italiana.

 

Questo però, denuncia l’ENPA di Milano, non è un valido motivo per giustificare la Coldiretti che ha commesso un’inutile strumentalizzazione dei malcapitati porcellini, portandoli in piazza agghindati con fiocchetti e coccarde, senza tenere conto del potenziale disagio provocato a causa del rumore, dell’agitazione e del malessere che ne scaturiscono e a cui vengono sottoposti i piccoli animali in situazioni simili.

 

“Siamo in un paese dove per protestare a tutela degli interessi economici degli imprenditori che commerciano in allevamenti di animali, non si valutano i rischi e i mancati diritti degli animali” dichiara Ermanno Giudici, presidente dell’ENPA di Milano “Questi giovani maiali, oltre ad essere gli stessi che saranno condannati ad un allevamento intensivo per produrre carne da macello, con una aspettativa di vita breve e non sicuramente felice come spesso accade nelle produzioni industriali, vengono sottoposti ad inutili rappresentazioni di piazza, a discapito del loro benessere, senza il minimo rispetto dei loro diritti”.

 

“Ci auguriamo che le autorità preposte alla tutela del benessere degli animali, come la Polizia Locale – conclude Giudici –  non siano state soltanto a vigilare sulla manifestazione di piazza, ma abbiano anche provveduto a segnalare i responsabili all’autorità giudiziaria.”

 

Leggi anche:

Professore uccide conigli a martellate durante lezione di anatomia, il prof Carlo Rando prima ha tentato di strangolarli poi ha afferrato un martello

 

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here