Maltrattamenti animali, in Italia un caso ogni 10 minuti

Un maltrattamento di animali, in particolare cani, ogni 10 minuti: questa è la media impressionante dei maltrattamenti su animali domestici emersa dall’analisi degli sms, delle e-mail e delle telefonate di denuncia giunte all’Associazione Italiana difesa Animali ed Ambiente nel corso del 2009.

 

 

 

 

Complessivamente le segnalazioni pervenute sono state 49.863, di queste:

  • oltre 35.000 riguardano maltrattamenti a danno di cani;
  • circa 13.000 di gatti;
  • 1.800 nei confronti degli altri animali domestici.

 

MALTRATTAMENTI AI CANI Le segnalazioni sono da inquadrare in 3 grandi categorie:

  • cani tenuti a catena corta, in spazi angusti, senza acqua o con poco cibo anche solo per poco tempo;
  • maltrattamenti considerati più gravi e per le quali si procede non solo attraverso la segnalazione ai servizi veterinari, ma anche per via giudiziaria: si parla in questo caso di cani picchiati e maltrattati fisicamente in maniera continuativa (spesso legati ai combattimenti), denutriti o tenuti in condizioni igienico-sanitarie pessime, generalmente anche denutriti.
  • cani usati per accattonaggio: nel corso del 2009 sono state 840 le chiamate relative a cani morti a causa dei maltrattamenti inflitti dai loro padroni o detentori.

 

MATRATTAMENTO GATTI – Tre le categorie di segnalazione, circa:

  • le condizioni del gatto, che spesso viene fatto vivere con cure inidonee;
  • casi di maltrattamento crudele: in testa le uccisioni delle cucciolate affogate nelle fognature o nei canali;
  • casi di vero e proprio sadismo: riscontrati soprattutto in Emilia e Lombardia, Cronacamilano ha deciso esplicitamente di non descriverli per evitare di scatenare curiosità morbosa o deliranti occasioni di emulazione patologica.

 

MALTRATTAMENTO DI ALTRI ANIMALIPer quanto riguarda i maltrattamenti di altri animali:

  • ad aprire la graduatoria sono casi di maltrattamento ed abbandono di conigli da casa;
  • di seguito i pesci lasciati in acquari sporchi e gli uccellini lasciati morire chiusi in gabbia, senza né cibo né acqua;
  • è stato riscontrato un forte aumento di segnalazioni di denuncia per la rottura volontaria dei nidi di rondine;
  • alcune segnalazioni hanno messo in luce maltrattamenti inflitti a cavalli;
  • alcuni casi hanno denunciato alcune iguane costrette a vivere in spazi non idonei.

 

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE NAZIONALE AIDAA – “Il malcostume di maltrattare gli animali è molto diffuso- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale AIDAA.- Spesso le segnalazioni raccontano di situazioni di disagio prolungate nel tempo, ma non mancano casi gravi e particolarmente crudeli come quello di un macellaio toscano che per punizione XXXXXXX   XXXXXXX XXXXXXXXX, o atti di sadismo puro come le segnalazioni relative a XXXXXXX XXXXXX XXXXXX. Occorre maggiore attenzione da parte di tutti. L’invito che facciamo noi- conclude Croce- è quello di segnalare questi atti crudeli alle associazioni come la nostra, ma anche di prendere il coraggio a due mani ed andare a denunciare il maltrattamento direttamente alle forze dell’ordine”

 

Sms Amico AIDAA per Segnalazione Maltrattamenti: 348-76.11.436

Telefono Amico AIDAA No Maltrattamenti: 347-88.83.546

E-mail AIDAA Contro I Maltrattamenti : segnalazionereati@libero.it

 

Leggi anche:

Cani abbandonati, linee guida per soccorrerli e trattenerli mentre si attendono gli operatori specializzati

Vacanze per gli animali: spiagge per cani, dog e cat sitter, consulenze sulle limitazioni d’accesso in spiaggia e nei condomini

Associazione Internazionale Difesa Animali e Ambiente: varato anche a Milano il Consulente Legale per le problematiche degli animali in condominio

Milano, anche gli animali hanno il loro Tribunale

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here