Cani in viaggio regole per trasporto auto, treno, pullman

In tutto il periodo estivo saranno circa 4 milioni gli animali domestici che si muoveranno insieme alle loro famiglie per le vacanze.

 

Dei cani diretti in vacanza circa il 95% viaggeranno in auto al seguito della famiglia umana, mentre circa il 5% si sposteranno attraverso il trasporto pubblico in particolare i treni e pullman.

 

Insieme alle campagne per combattere l’abbandono estivo dei cani, AIDAA – Associazione Italiana in Difesa di Animali e Ambiente, propone una serie di piccole e semplici regole per affrontare al meglio il momento del viaggio.

 

Poche e semplici regole da seguire sia per chi viaggia con il cane in auto, che per chi usa il treno o altri mezzi pubblici. Regole – ci dice il presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce, – che se seguite alla lettera aiuteranno a fare un buon viaggio verso le vacanze evitando lo stress oltre che a noi stessi anche per Fido”.

 

REGOLE PER FIDO IN AUTO

  • Mai tenere Fido sul sedile posteriore o anteriore: Fido deve stare nell’apposito spazio dietro i sedili avendo sempre a disposizione dell’acqua.
  • Fare soste ogni 200 chilometri oppure ogni 2 ore di viaggio, in modo da permettere a Fido di sgranchirsi le zampe e di bere acqua fresca, ricordandosi di cambiare l’acqua usata mettendone sempre di fresca nel contenitore o nella bottiglia. Per chi viaggia in autostrada è possibile fare le soste nei “Fido Park” presenti in alcuni autogrill (per scaricare l’elenco dei “Fido Park” presenti sulla rete autostradale ciccare sul sito www.prontofido.net).
  • Ricordarsi di non tenere l’aria condizionata al massimo: potrebbe creare problemi di raffreddamento e salute a Fido.
  • Avere sempre con sé tutti i documenti sanitari e il libretto delle vaccinazioni di Fido: potrebbe essercene bisogno sia per consulti con un veterinario durante le vacanze, sia in caso di incidente stradale durante il tragitto di vacanza.
  • Quando si fa “sgranchire” Fido occorre ricordarsi di tenerlo sempre a guinzaglio corto.
  •  Se Fido scappa e ci si trova in autostrada avvisare immediatamente la Polizia Stradale e mandare un sms al numero 334-10.51.030 abbinato alla campagna “Io l’ho visto”: i volontari potrebbero ritrovare Fido e riportarlo presto ai suoi proprietari.
  • In caso di viaggi lunghi, ricordarsi sempre di scaricare da internet l’elenco completo dei pronto soccorsi veterinari aperti lungo il tragitto: è una semplice precauzione per sé o per altri proprietari di Fido in viaggio.
  • Se si porta Fido in vacanza all’estero ricordarsi di portare il passaporto europeo di Fido. 

REGOLE PER FIDO IN TRENO O IN PULLMAN

  • Accertarsi sempre che Fido sia accettato sui treni o sui pulman che si intendono utilizzare per raggiungere la località di vacanza (esistono limitazioni sui treni ad alta velocità e presso alcune compagnie di pulman) ed assicurarsi che Fido abbia lo spazio necessario per potersi accomodare in maniera comoda per il viaggio, che non deve avvenire in situazioni disastrose tipo trasporto-cani in stiva.
  • Se Fido è di piccola taglia può essere tenuto in braccio o nel trasportino, se invece è di media o grande taglia ricordarsi sempre che deve stare al guinzaglio corto (1,5 metri) e di avere la museruola al seguito da fargli indossare in caso di necessità.
  • Ricordarsi di portare al seguito il libretto sanitario di Fido, il libretto delle vaccinazioni (obbligatorio per chi viaggia in treno) e il passaporto europeo se si faranno vacanze all’estero.
  • Ricordarsi di portare sempre al seguito acqua fresca e crocchette specialmente nei viaggi lunghi, in quanto l’acqua sui treni non è potabile e nemmeno fresca.
  • Se si viaggia in treno scendere a far sgranchire le gambe a Fido nelle stazione dove sono previste soste più lunghe della semplice fermata, e qui ricordarsi di cambiare o acquistare l’acqua per averne sempre di fresca (vanno bene anche le bottigliette di naturale dei distributori automatici).
  • Se si viaggia in pullman accertarsi che vengano effettuate soste almeno ogni 2 ore oppure ogni 200 chilometri per permettere a Fido di sgranchirsi le zampe, e ricordarsi di cambiare/acquistare acqua per disporne sempre di fresca.

 

Leggi anche:

Cani abbandonati, linee guida per soccorrerli e trattenerli mentre si attendono gli operatori specializzati

Accessori per cani e gatti, le idee più originali per coccolare, nutrire e amare il nostro adorabile Amico con la Coda

Vacanze per gli animali: spiagge per cani, dog e cat sitter, consulenze sulle limitazioni d’accesso in spiaggia e nei condomini

Maltrattamenti animali, in Italia un caso ogni 10 minuti 

Di Redazione
 
 
 
 

1 COMMENTO

  1. ci si preoccupa x l’abbandono dei cani ma ancora nessuno è riuscito a obbligare i titolari dei pulman al loro trasporto .Allora incominciamo a suggerie alle industrie costruttrice di Pulman di creare degli spazi idoneo x il loro trasporto,altrimento con grande dispiscere è costretto abbandonarli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here