Nuova viabilità Paolo Sarpi Milano dal 9 aprile, isola pedonale, divieto di sosta, orari carico e scarico e multe

Entra in vigore, dal prossimo 9 aprile, la nuova disciplina viabilistica dell’isola pedonale Paolo Sarpi. Prevede la suddivisione dell’area in tre sottoamabiti distinti e indipendenti così suddivisi:

 

 

 

  • sottoambito A: via Paolo Sarpi (nel tratto compreso tra largo Gadda e via Lomazzo) e via Albertini;
  • sottoambito B: via Paolo Sarpi (nel tratto compreso tra via Rosmini/Aleardi e via Lomazzo) e via Signorelli;
  • sottoambito C: via Paolo Sarpi (nel tratto compreso tra via Rosmini/Aleardi e piazza Baiamonti).

 

CIRCOLAZIONE DEI RESIDENTI

  • La nuova regolamentazione ad area pedonale prevede che i residenti possano transitare unicamente nel proprio sottoambito di appartenenza, secondo il senso di marcia già in vigore prima dell’inizio dei lavori,
  • le biciclette possono transitare liberamente lungo tutta via Paolo Sarpi, in entrambe le direzioni.

 

DIVIETO DI SOSTA

  • in via Sarpi verrà vietata la sosta,
  • il carico e scarico delle merci per il rifornimento delle attività commerciali presenti nella via sarà consentito negli orari già in vigore (vedi sotto)

 

MULTE DAL 30 MAGGIO 2011 – L’accertamento delle violazioni relative alla nuova isola pedonale verrà effettuato a partire dal 30 maggio 2011, considerato:

il periodo di pre-esercizio delle telecamere;

la necessità di dare ai residenti il tempo di adeguarsi alla nuova disciplina.

 

ORARI CARICO E SCARICO – le operazioni di carico e scarico merci sono consentite esclusivamente:

  • da lunedì a sabato compresi;
  • limitatamente alla fascia oraria dalle 10.00 alle 12.30;
  • ad eccezione della finestra dalle 6.00 alle 7.30 riservata solo ai veicoli appositamente autorizzati

 

INFORMAZIONI – Per ulteriori informazioni chiamare lo 02.02.02

 

Leggi anche:

Isola pedonale via Sarpi, approvata dalla Giunta e al via i lavori di riqualificazione

Carico e scarico merci via Sarpi, oggi iniziano i lavori di posizionamento orizzontale per rendere esecutiva la nuova disciplina


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here