Arresto spacciatori via Monfalcone, gli agenti hanno sentito i pusher parlare al bar e hanno sequestrato 20 chili di hashish

Gli agenti della Polizia Ferroviaria erano a un bar-gelateria in attesa di iniziare il proprio turno di servizio nella postazione dello scalo di Lambrate.

 

I movimenti di quattro albanesi, tuttavia (in realtà in attesa di un acquirente), hanno insospettito il Comandante della stazione, che ha preferito ritardare il suo arrivo a Lambrate e chiamare altri due uomini in borghese.

 

L’intuizione si è rivelata corretta quando un nordafricano si è avvicinato agli albanesi, che gli hanno subito mostrato il contenuto del baule di una Toyota Yaris parcheggiata nelle vicinanze:  20 chili di hashish confezionati in pacchi di caffè.

 

Gli agenti in borghese si sono a quel punto qualificati e i cinque malviventi hanno iniziato a scappare a piedi fino all’angolo con via Marazzani.

 

I quattro albanesi, tra i 21 e i 47 anni, risultati tutti irregolari e senza fissa dimora in Italia, di cui tre con precedenti, sono stati tutti arrestati, mentre il nordafricano è riuscito a fuggire.

 

La Polizia ha inoltre sequestrato la droga, definita “cioccolato” nel gergo dei pusher per indicare una sostanza dall’elevato principio attivo dell’hashish. Il carico avrebbe potuto fruttare circa 100mila euro.

 

Leggi anche:

Arresto spacciatore Milano: sentito per caso snocciolare tutto agli amici, un commissario l’ha pedinato assistendo a rapine e spaccio a minorenni

Arrestato rapinatore di banche via Pascarella, Quarto Oggiaro, si è nascosto sotto il letto per sfuggire all’arresto


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here