Gay Pride Milano 25 giugno 2011, deliberato il patrocinio del Comune di Milano nella prima riunione della giunta Pisapia

Otto patrocini, fra cui quello alla manifestazione del “Gay Pride Parade” in programma a Milano il 25 giugno.

 

Sono fra le prime decisioni prese dalla nuova giunta Pisapia, riunitasi ieri per la prima volta.

 

La delibera prevede la concessione del patrocinio del Comune, che non comporta spesa, all’evento organizzato e promosso dal Centro di iniziativa gay – Comitato provinciale Arcigay di Milano.

 

Nella riunione è stata anche deliberata una riduzione fra il 10 e il 15% degli stipendi dei dirigenti del Comune, in particolare di:

  • il direttore generale, Davide Corritore: prenderà 210mila euro l’anno invece che 230 mila;
  • il capo di Gabinetto, Maurizio Baruffi: prenderà 140mila euro l’anno invece di 160 mila;
  • tagli anche per l’ufficio stampa.

 

Leggi anche:

Giunta Pisapia, a Milano presentata la nuova squadra del Comune, figlia “di una grande stagione di riconoscimento e di rinascimento civico a cui mi sono ispirato”, ecco i nomi e gli incarichi

Dimissioni Moratti Expo, l’ex Sindaco di Milano non è più Commissario Straordinario di Expo 2015 e Pisapia spiega la “sua” Expo

Incidente Milano via Cogne, morto Pietro Mazzara: polemiche e attesa della posizione di Pisapia sugli sgomberi dei nomadi, dettagli

di Redazione

1 COMMENTO

  1. Trascurando il fatto che 210.000 è l’8,6% di 230000 e non il 10 o il 15% come riportato da vari giornali schierati, credo che Milano abbia necessità ben più impellenti del gay pride e del risparmio di ben 40k euro su un budget miliardario. Trascurando poi che ancora non è stata fatta chiarezza sullo stipendio del Sig. Boeri…….

    ragazzi siamo alle solite, è stato eletto un imbonitore che ha promesso la rimozione dell’ecopass e invece lo estende e tante altre belle cose farà per noi…….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here