Furti Rinascente Milano, arrestati dipendenti, dettagli

E’ successo nella centralissima Rinascente di corso Vittorio Emanuele II.

 

L’inchiesta è stata condotta dai Carabinieri della Compagnia Duomo; era iniziata lo scorso gennaio, dopo che il centro commerciale aveva denunciato l’ammanco di numerosi prodotti.

 

Da qui l’apertura delle indagini, che hanno ripreso i dipendenti “all’opera”, negli ascensori e nelle aree dei magazzini.

 

Secondo quanto emerso infatti i dipendenti, per lo più facchini e magazzinieri tra i 35 e i 50 anni, sottraevano la merce in arrivo prima ancora che vi venisse applicata la placca antitaccheggio e, quindi, esposta.

 

In questo modo sono stati sottratti abiti, profumi, oggetti per la casa, gadget tecnologici e molto altro.

 

I Carabinieri hanno quindi arrestato in flagranza di reato 5 dipendenti, sorpresi ieri con in mano prodotti per 1.300 euro. Nelle loro abitazioni, sottoposte a perquisizione, sono stati trovati 1.500 abiti per un valore complessivo di 100mila euro.

 

Altri 5 dipendenti sono stati invece denunciati a piede libero per furto.

 

Leggi anche:

Tentato furto Rinascente Milano, 19enne nascosto in camerino per trafugare una maglietta da 100 euro

Arrestata Rinascente Milano con carte di credito clonate, faceva shopping sfrenato da giorni

Via Torino, fa shopping con 26.000 euro falsi

Derubata dentro Zara corso Vittorio Emanuele, un’imprenditrice aveva 37 mila euro dalla borsetta

 

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here