Educazione alimentare nelle scuole milanesi, lezioni per i più piccoli e sensibilizzazione all’alcool per i più maturi, con lezioni aperte ad adulti e genitori

Alimenti_naturaliIl programma di educazione alimentare è indirizzato alle scuole di ogni livello, e sarà modulato differentemente a seconda dell’età dei ragazzi. Un esperto, messo a disposizione della Provincia, terrà lezioni didattico-interattive presso gli istituti che aderiranno all’iniziativa.

 

LA SCOPERTRA ATTRAVERSO I 5 SENSI PER I PIU’ PICCOLI – I più piccoli potranno utilizzare i 5 sensi per scoprire, insieme all’esperto, consistenza, colore, gusto e forma di prodotti agricoli quali verdure, cereali, riso, farina e latte.

 

LO STUDIO DELLA FILIERA DEI PRODOTTI E LA PREPARAZIONE DEL PANE PER GLI STUDENTI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE – I ragazzi delle scuole primarie e secondarie di I grado potranno invece studiare e ripercorrere la filiera dei prodotti come il latte, i cereali, i prodotto ortofrutticoli. Sono previste lezioni interattive in cui i giovani studenti si cimenteranno nella preparazione del pane, dall’impasto, alla lievitazione e alla cottura, grazie alla collaborazione del fornaio del quartiere.

 

GLI ADOLESCENTI, IL CIBO E L’ALCCOL – Per gli studenti delle superiori il taglio del percorso porrà l’attenzione sul rapporto degli adolescenti con il cibo, con lo scopo di sensibilizzarli ai problemi che spesso colpiscono i ragazzi in questa fase della crescita, ponendo particolare attenzione al problema del consumo di alcool tra i più giovani.

 

INIZIATIVE SUL TERRITORIO PER SENSIBILIZZARE SU USI & ABUSI – Sull’alcool, in sinergia con altri soggetti istituzionali, si organizzeranno delle iniziative sul territorio, per sensibilizzare i ragazzi sull’uso e abuso degli alcolici.

 

LEZIONI ANCHE PER GENITORI, ADULTI E OPERATORI SOCIALI – Percorso significativo se associato al ruolo degli educatori: il programma prevede infatti delle lezioni formative rivolte agli adulti, genitori o operatori sociali, che devono vigilare sulla corretta e sana alimentazione dei propri ragazzi. A loro verranno infatti dedicate lezioni sulla lettura corretta delle etichette e sulla tracciabilità del prodotto.

 

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI MILANO –

  • “È fondamentale – ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, On. Guido Podestà -, che le scuole siano attente sull’alimentazione dei nostri ragazzi. Per questo motivo ho accolto con favore l’approvazione da parte della Giunta del programma di educazione alimentare proposto dall’assessore Agnelli, teso a migliorare la conoscenza e l’informazione verso una corretta educazione ai cibi.
  • “Non dobbiamo assolutamente sottovalutare, infatti, quali danni provoca una cattiva alimentazione – ha aggiunto Podestà. – Pensiamo, ad esempio, ai costi sostenuti dalle strutture sanitarie per le diagnosi e le cure delle malattie legate al cibo, che si accompagnano a veri e propri drammi all’interno dei nuclei familiari colpiti da questo problema.
  • “Informazione, prevenzione e corrette regole alimentari aiutano, dunque, – conclude podestà – a sviluppare un consumo critico degli alimenti e a proporre uno stile di vita più sobrio e salubre”.

 

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE ALL’AGRICOLTURA – “Il Programma di Educazione Alimentare – spiega l’Assessore all’Agricoltura, Luca Agnelli – non si limiterà a promuovere sane abitudini alimentari, ma sarà strumento per valorizzare le produzioni di eccellenza del nostro territorio, acquisire buone pratiche legate all’accorciamento della filiera e alla sostenibilità dei consumi, e formare dei consumatori più consapevoli e consci dei loro diritti in tema di sicurezza alimentare”.

 

Di Redazione
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here