Comune partecipa a bando per finanziamenti mirati alla prevenzione di attentati terroristici in occasione di grandi eventi

Polizia_LocaleIl Comune di Milano parteciperà a un bando, emesso il 27 maggio dalla Commissione europea, per ottenere finanziamenti legati alla presentazione di progetti che mirano alla prevenzione di attentati terroristici in occasione di grandi eventi.

 

La domanda inoltrata dalla Polizia Locale e dal settore Sicurezza riguarda in particolare il bando relativo allo sviluppo, a partire dalla mappa delle criticità, usato come piattaforma di base per un sistema condiviso di risk management in vista di  Expo, a difesa in particolare di infrastrutture critiche come i trasporti pubblici e ferroviari.

 

In particolare saranno fondamentali le utilities sul territorio, che potranno integrare costantemente la mappa in base alle rispettive segnalazioni e agli indicatori di criticità.

 

Il progetto, avanzato da Milano, verrà condiviso con partner nazionali associati:

  • A2a,
  • Atm,
  • Mm,
  • Amsa,
  • Sea
  • Ferrovie Nord,
  • Ferrovie dello Stato,
  • Regione Lombardia,
  • Unicri (ente di ricerca in campo criminologico dell’Onu),
  • l’Università Cattolica (per un contributo metodologico).

 

Parteciperanno al progetto anche  partner internazionali che dispongono di mappe del rischio e con i quali sarà possibile confrontarsi operativamente (Rotterdam, Budapest e Varna).

 

Il costo del progetto, la cui durata è di 24 mesi, è di 700 mila euro.

 

“Dopo le telecamere intelligenti che saranno attivate nel marzo 2011 – spiega il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – il progetto  rappresenta un ulteriore strumento di prevenzione legato ai possibili rischi che Milano potrà avere in occasione di Expo. Se la domanda verrà accolta, Milano potrebbe venire dotata di un nuovo  strumento all’avanguardia costantemente aggiornato, a difesa in particolare di infrastrutture critiche come sistemi ferroviari e di trasporto pubblico”.

 

“Già oggi – precisa De Corato – la mappa del rischio, condivisa con la Prefettura, è un avanzato sistema di risk management che poche altre città europee possono vantare. Attivata nel febbraio 2008, tenuta in costante aggiornamento (ogni 12 ore), ha riportato finora a circa 34 mila segnalazioni, e consente la localizzazione delle criticità del territorio quali ad esempio edifici dismessi, discariche, occupazioni abusive, spaccio, prostituzione, graffiti, scarsità di illuminazione, accattonaggio, veicoli abbandonati ecc. In questo modo è possibile esercitare un controllo costante e l’utilizzo razionale  delle risorse operative a contrasto, nonché un’analisi visuale e statistica dei fenomeni di degrado e criminalità area per area.

 

Un sistema – conclude De Corato –, che è stato presentato dal comandante Tullio Mastrangelo nella recente missione in Israele al primo forum della sicurezza mondiale, davanti a 500 esperti di sicurezza provenienti da ogni parte del mondo, e che ha ricevuto consenso unanime e in particolare i complimenti di Jacob Perry, ex capo dei servizi segreti israeliani”.

 

Leggi anche:

Telecamere intelligenti da marzo, ecco dove avverrà la rilevazione istantanea dei reati

Sorveglianza stazione Centrale, varato nuovo programma di sorveglianza con tecnologia innovativa

 

 Di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here