Lavori riqualificazione San Siro Champions 2015 e approvazione nuovo accordo tra Comune e Consorzio 2000

Stadio_MeazzaVia libera alle nuove opere di riqualificazione dello stadio Meazza. La Giunta comunale ha approvato la modifica della convenzione tra il Comune e il Consorzio San Siro 2000 (che comprende le società di Milan e Inter), che regola l’uso e la gestione dello stadio Meazza.

 

LA DELIBERA APPROVATA DALLA GIUNTA COMUNALE – La delibera approvata definisce anche un accordo tra Comune e Consorzio per il sostegno dell’attività promozionale sportiva milanese. Il Consorzio verserà al Comune 50mila euro all’anno (oltre ai 100mila già previsti) ricavati dagli introiti delle manifestazioni ospitate al Meazza.

 

LA MODIFICA DELLA CONVENZIONE – La modifica riguarda la percentuale di ripartizione del canone annuale di affitto (8,4 milioni di euro) tra denaro e opere a scomputo, che il Consorzio deve versare al Comune.

  • In base alla modifica la percentuale cambia da 53,3% in denaro e 46,7 in opere a 30% in denaro e 70% in opere.
  • La modifica della convenzione sarà applicata a partire dal 1° gennaio 2011 e durerà fino al 31 dicembre 2016 per il tempo necessario alla realizzazione delle opere di riqualificazione e ammodernamento dello stadio.
  • Dal 1° gennaio 2017 le percentuali originarie di suddivisione del canone saranno ripristinate.

 

OPERE REALIZZATE DAL CONSRZIO NEGLI ULTIMI 10 ANNI – La modifica della convenzione tra il Comune di Milano e il Consorzio San Siro 2000 giunge 10 anni dopo la sottoscrizione avvenuta il 1° luglio 2000. Nel primo decennio sono state realizzate opere per un importo pari a 38 milioni di euro. Le opere più consistenti hanno riguardato:

  • nuove opere e interventi di riqualificazione funzionale,
  • lavori di innovazione per rendere lo stadio più moderno e in linea con i parametri dettati dall’Uefa, per ospitare competizioni di livello internazionale tra cui una finale di Champions League.
  • la sicurezza (a seguito dei decreti Pisanu a Amato) con la realizzazione della nuova cancellata, dei tornelli e del controllo elettronico degli accessi,
  • lo spostamento dei tifosi ospiti al terzo anello,
  • la chiusura delle rampe di accesso al secondo anello,
  • l’adeguamento dei seggiolini per i tre anelli.
  • la realizzazione della zona executive e degli sky box al primo anello rosso e arancio,
  • l’impianto di diffusione sonora (mezzo milione di euro) e gli spogliatoi delle squadre.

 

OPERE PREVISTE DAL PIANO DI RIQUALIFICAZIONE – Le principali opere previste dal piano lavori sullo stadio Mezza sono sia di riqualificazione funzionale, sia di innovazione:

1.      Opere e interventi di riqualificazione funzionale:
– risanamento della copertura;
– risanamento intradosso e controsoffitto secondo anello;
– risanamento rampe accesso del secondo anello;
– realizzazione nuova segnaletica stadio;
– nuovo centro di controllo;
– rizollature del campo di gioco, una ogni anno, le altre sono a carico delle società;
– rifacimento dei servizi igienici dei 3 anelli;
– sistemazione dell’area esterna allo stadio, ex Palazzotto.

2.      Opere di innovazione:
– realizzazione 6 sky lounge, 1°anello, settore rosso, 3 per curva;
– realizzazione 6 sky lounge, 1°anello, settore arancio, 3 per curva;
– sala executive, sottotribuna, 1°anello, settore arancio;
– nuove poltrone riscaldate con monitor tribuna d’onore settori rosso e arancio, sky box e palchi;
– ampliamento museo Inter e Milan, nuovo negozio e area ristorazione da 3.500 mq, semicerchio settore blu, in due fasi.

 

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE ALLO SPORT – “Abbiamo approvato la modifica della convenzione – ha spiegato l’assessore allo Sport e Tempo libero Alan Rizzi – per raggiungere due obiettivi fondamentali. Per prima cosa vogliamo garantire la piena fruibilità dello stadio, attraverso una serie di interventi urgenti legati all’agibilità e alla sicurezza, assicurando nel tempo la costante manutenzione. In secondo luogo vogliamo ammodernare l’impianto per consentire lo svolgimento di grandi manifestazioni internazionali, tra cui la finale di Champions League nell’anno di Expo 2015”. “Nell’immediato – ha aggiunto l’Assessore – sono necessari consistenti opere e interventi di riqualificazione funzionale, dai lavori alla copertura, al rifacimento delle rampe e degli intradossi tra il primo e il secondo anello, che devono essere effettuati in tempi rapidi per mantenere la fruibilità dell’impianto. Per questo abbiamo deciso di destinare maggiori risorse aumentando la percentuale di opere a scomputo che saranno svolte dal Consorzio assicurando sia una migliore efficienza e coordinamento degli interventi, sia una riduzione dei tempi di realizzazione dal momento che il Consorzio,  pur dovendo rispettare le procedure ad evidenza pubblica per gli appalti, non deve, come il Comune, inserire i progetti nel Piano triennale delle Opere pubbliche e attendere i tempi tecnici legati al finanziamento delle opere”. “Con Milan e Inter – ha concluso Rizzi – abbiamo già individuato i principali interventi per garantire la fruibilità dello stadio e il suo ammodernamento. Comporteranno un investimento di 51,7 milioni di euro e potranno essere realizzati in 6 anni”.

 

Leggi anche:

Museo & Tour di San Siro: una giornata da Campioni!!

Derby Inter Milan 0 a 1, risultato e commento partite serie A

Serie A Napoli – Milan: 1 a 2

Partite Serie A, Cagliari – Inter 0 a 1

Partite Serie A, Milan – Chievo 3 a 1

Partite Serie A Parma – Milan: 0 a 1

Partite Serie A, cade l’Inter a Roma, vince il Milan

Partite Serie A quarta giornata, l’Inter convince, il Milan no

Partite Serie A, Palermo – Inter 1 a 2, è sempre Eto’o che risolve i problemi in casa Inter

Serie A, risultati della seconda giornataPartite serie A, Milan stecca, Inter delude ma si riscopre cinica

 Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here