Fuga di gas durante partita di calcetto via Cilea Milano, 11 intossicati

Vigili Del FuocoIntossicazione da monossido di carbonio. E’ questo il referto medico per undici persone rimaste intossicate ieri sera, durante una partita di calcetto, in una tensostruttura di via Cilea 116, in zona Gallaratese.

 

GIRAMENTI DI TESTA E STORDIMENTO – Erano circa le 21.50 quando, d’improvviso, uno dei 14 giocatori in campo ha perso i sensi. Neanche il tempo di realizzare cosa fosse successo al malcapitato che, subito dopo, altri due compagni di squadra si sono accasciati anch’essi al suolo tra lo sgomento generale.

– Via via che i secondi trascorrevano, sintomi ed effetti hanno finito con l’interessare anche il resto dei giocatori, tutti colpiti da forti giramenti di testa e generale senso di stordimento.

 

L’ARRIVO DEL 118: 11 INTOSSICATI – Qualcuno di loro, fortunatamente, è riuscito per tempo ad uscire dalla struttura e ad avvisare i soccorsi.

– All’arrivo degli operatori del 118 per ben 11 giocatori si sono rese necessarie cure di primo soccorso. Per tre di loro, inoltre, tutti tra i 30 e i 33 anni, è stato necessario il trasporto presso gli Ospedali Sacco e San Carlo per ulteriori accertamenti.

– Mentre scriviamo, per due giocatori intossicati i medici stanno valutando un possibile trattamento in camera iperbarica per eliminare ogni ulteriore traccia di CO (la formula chimica dell’ossido di carbonio) dall’organismo.

 

L’INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO – Stando al sopralluogo effettuato subito dopo dai Vigili del fuoco, le cause dell’intossicazione sarebbero da attribuire alla rottura di uno dei condotti del sistema di riscaldamento provocata, probabilmente, da una pallonata.

– Il gas contenuto all’interno del tubo si sarebbe sprigionato nell’aria finendo col saturare l’intera struttura di monossido di carbonio.

 

MONOSSIDO DI CARBONIO: PERICOLOSITA’ TALVOLTA LETALE – Il monossido di carbonio è un gas insidioso che, non di rado, si rivela estremamente pericoloso. Soprattutto nei luoghi chiusi, infatti, se disperso nell’ambiente, può arrivare ad  accumularsi in concentrazioni letali per l’organismo umano.

–  Avendo una consistenza incolore, insapore e inodore, l’ossido di carbonio è spesso è causa di morte senza che le persone interessate riescano a rendersene conto per tempo.

– Come accusato dagli sfortunati giocatori di via Cilea, i primi sintomi conseguenti ad un avvelenamento da CO sono proprio l’emicrania e un generale senso di vertigine e stordimento.

– Il monossido è anche in grado di provocare forte sonnolenza, cosa che impedisce – spesso con esiti nefasti – la possibilità di areare il locale o di portarsi all’aria aperta.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci aredazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Vigili del Fuoco di Milano, la visita di CronacaMilano alla sala operativa del Comando Provinciale di via Messina

Vigili del fuoco Milano via Rembrandt, sospetta fuga di gas, evacuati due condomini

 

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here