Altri 500 profughi in Lombardia, l’assessore Simona Bordonali: “Chi manterrà queste persone?”

EuroSessanta profughi a Bergamo, 50 a Brescia, 50 a Como, 50 Cremona, 30 a Lecco, 50 a Mantova, 50 a Monza, 50 a Pavia, 50 a Sondrio e 40 a Varese. E non si hanno ancora dati certi per quanto riguarda Lodi e Milano. Di certo c’è solo che queste 480 persone, nelle prossime ore, arriveranno in Lombardia.

 

LO SFOGO DELL’ASSESSORE BORDONALI – “Si tratta di arrivi imposti dallo Stato centrale e dalle Prefetture senza il minimo coinvolgimento della Regione e degli enti locali”.

– A dirlo è l’assessore all’Immigrazione della Regione Lombardia, Simona Bordonali, piccata per la totale assenza di una richiesta di confronto da parte del governo di Roma.

– “È assurdo che la Regione Lombardia sia venuta a conoscenza di una imposizione del genere attraverso fonti non istituzionali. Pare che siano in corso riunioni segrete nelle sedi delle Prefetture per decidere dove sistemare queste persone”, ha sottolineato l’assessore.

 

LO SCORSO FEBBRAIO, IL “CASO MILANO” – Del resto, già Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali, quando sul finire dello scorso febbraio erano arrivati a Milano 114 profughi siriani, aveva denunciato una situazione al limite della tollerabilità, lamentando una totale assenza di una politica nazionale dell’accoglienza.

 

“CHI MANTERRA’ QUESTE PERSONE?” – Ora, a fargli eco è l’assessore Bordonali che, al Palazzo, non le manda certo a dire: “Sarebbe opportuno che il governo, che millanta autorevolezza in campo internazionale, iniziasse a chiedere aiuto all’Unione europea per gestire il fenomeno. Chi manterrà queste persone? Chi pagherà i servizi da erogare? Ovvio, gli stessi enti locali che non sono stati coinvolti nelle decisioni, quindi i cittadini lombardi”.

 

“PREFETTURE, ENTI INUTILI” –  Per finire, poi, anche una stoccata alle Prefetture: “Spiace evidenziare come ancora una volta le Prefetture si rivelino enti non solo inutili, ma dannosi, senza la minima coscienza delle necessità del territorio che dovrebbero tutelare”.

 

———–

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

S.P.

2 COMMENTI

  1. Si sta svuotando l’Africa di disperati a danno degli Italiani che, già in gravi condizioni economiche, si devono accollare il mantenimento di innumerevoli migranti che abusano dello status di rifugiato. Grazie a questi politici che da anni fanno gli apostoli dell’accoglienza e hanno riempito le piazze e le strade di giovani africani e asiatici nullafacenti o peggio malintenzionati. Quel che si spende ogni anno per questa gente sarebbe sufficiente a rasserenare gli esodati e i cassintegrati. Grazie ancora, gli Italiani si ricorderanno di tutto!

  2. Scherzi James? Vuoi andare contro il pensiero generale?…..buonisti ed ipocriti! fingiamo che vada tutto bene…fingiamo che in Italia arrivino solo persone con volgia di lavorare…fingiamo che gli zingari vogliono integrarsi….fingiamo!
    Però la vita reale mi sembra un’altra, ed è una relatà dove i cittadini Italiani fanno fatica ad arrivare a fine mese…..ma tanto si sà, ormai la voce degli elettori conta poco…del resto siamo al terzo governo non eletto democraticamente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here