Incendio casa di ricovero per disabili Bergamo, 24 codici gialli e 2 rossi

Vigili Del FuocoDue intossicati gravi e ventiquattro persone in codice giallo. E’ questo, comunica l’Azienda ospedaliera Papa Giovanni XXIII, il primo bilancio dell’incendio divampato nella sera di domenica 14 giugno 2015 all’interno di una struttura per disabili a Fiobbio di Albino, in provincia di Bergamo. All’ospedale sono stati valutati complessivamente 26 pazienti adulti, di cui due codici rossi e 24 codici gialli.

 

2 CODICI ROSSI, 24 CODICI GIALLI – I 2 codici rossi sono stati intubati, stabilizzati e trasferiti per trattamento iperbarico all’Ospedale Niguarda di Milano e all’Ospedale Città di Brescia.

– Dei 24 codici gialli, 16 sono stati tenuti in osservazione per sospetta intossicazione.

– Al momento, continua l’ospedale, non si ravvisano situazioni cliniche che richiedano il ricovero ed è probabile che vengano tutti dimessi entro poche ore.

 

L’ATTIVAZIONE DEL “PEMAF” – L’ospedale Papa Giovanni, per far fronte all’emergenza, ha attivato il Piano di emergenza per massiccio afflusso di feriti (Pemaf), aggiungendo ai sette infermieri già in servizio il Coordinatore Infermieristico, quattro infermieri e prolungato la presenza in servizio di altre due unità fino alle 3 della scorsa mattina.

– In shock room erano invece al lavoro due anestesisti-rianimatori, un medico di Pronto soccorso per la gestione dei codici rossi, un medico di Pronto soccorso per la gestione dei codici gialli e verdi, un tossicologo, un chirurgo, uno psichiatra e il medico reperibile della direzione medica di presidio.

– Il Pemaf è stato attivato alle 21.30 e la fase gestionale di primario inquadramento diagnostico terapeutico è terminata all’1,30 della scorsa mattina (fonte: adnkronos)

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here