Arrestato truffatore gentile Milano, aveva gabbato mezzo mondo

Aveva truffato italiani e stranieri, fino ad evadere da un carcere tedesco; una volta fuori, però, aveva ricominciato tutto

PoliziaL’arresto è avvenuto a Milano, eseguito dagli agenti del Commissariato Città Studi della Polizia di Stato; in manette un uomo di 47 anni, italiano, truffatore incallito con la peculiarità di essere incredibilmente elegante, educato e dalle ineguagliabili doti dialettiche.
Secondo quanto spiegato, tra i colpi attribuiti al 47enne rientrano la vendita per ben 14 volte consecutive di una società immobiliare a Montecarlo (bottino da 5 milioni di dollari, ben nascosti in un conto alle isole Cayman) e la vendita di un albergo di Guadalupe a una famiglia romana: le vittime pagarono 1 milione di euro, ma dell’albergo c’erano soltanto io muri.
Ma nulla sembrava poter fermare il truffatore “gentile”, al punto che è riuscito a beffare esponenti della mafia russa con un giro di Mercedes inesistenti finché, alla fine, è finito in carcere in Germania. Ma ancora non è bastato, in realtà, perché il 47enne non si è dato per vinto e, nel 1992, è evaso, grazie a una sostituzione d’identità.
Ripresa la sua attività, l’uomo ha ricominciato a fare quanto meglio sapeva fare ma, la sua corsa, è stata nuovamente fermata, questa volta a Milano, dopo aver truffato due imprenditori tedeschi spacciandosi per il titolare di una ditta (che esiste realmente e si occupa di spedizioni).
Il 47enne è stato quindi bloccato dagli agenti del commissariato di Città Studi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here