Furti stazione centrale Milano, due arresti nella stessa giornata

In manette un cittadino di 27 anni che ha rubato dentro un negozio e una borseggiatrice nomade con un provvedimento di custodia cautelare della durata di 9 anni

Stazione centraleI fatti si sono svolti lunedì 3 aprile 2017 a Milano: un cittadino marocchino di 27 anni è stato tratto in arresto da una pattuglia della Polizia Ferroviaria, cosiddetta mista unitamente ai militari dell’esercito, per aver commesso un furto nell’esercizio commerciale ‘Zara’ all’interno della Stazione Centrale.
Secondo quanto spiegato dalla Questura, il cittadino straniero aveva tentato di oltrepassare le barriere antitaccheggio, facendole allarmare senza effettuare alcun pagamento.
Il personale del negozio ha chiesto immediatamente l’intervento della Polizia Ferroviaria, i cui agenti hanno recuperato un paio di scarpe, un portafogli e due profumi, il tutto per un valore commerciale di 92,00 euro.
Durante il controllo, gli agenti hanno rinvenuto placche antitaccheggio rotte e le targhette con barcode strappati.
Il malvivente, con numerosi precedenti penali, è stato anche trovato in possesso di 1,4 grammi di hashish.
Sempre nella stessa giornata, il personale in servizio antiborseggio ha identificato anche una cittadina bosniaca, nomade, che si trovava in stazione nell’area binari. Il controllo ha permesso di dare esecuzione a un provvedimento di custodia cautelare della durata di 9 anni emesso

a suo carico dal Tribunale Ordinario di Roma.

 

Invitiamo tutti i cittadini a scriverci a redazione@cronacamilano.it: raccontateci disavventure e criticità cittadine. Daremo voce a cittadini, residenti, negozianti, turisti e comitati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here