Ragazza violentata vicino ospedale Niguarda Milano, minacciata con coltello

La giovane aveva appena finito di collaborare come comparsa per una fiction televisiva, e stava lasciando l’ospedale. Sono in corso le indagini

La denuncia è stata sporta dalla vittima pochi giorni fa: una ragazza di 21 anni, peruviana, è stata violentata, giorni prima, nei pressi dell’Ospedale Niguarda di Milano, dove aveva collaborato come comparsa alle riprese di una fiction per la televisione.
Secondo quanto ricostruito dalla giovane, tutto è avvenuto alle 19,30 circa, quando la ragazza stava lasciando la struttura.
L’aggressore sarebbe un uomo dell’Est tra i 30 e i 40 anni, che ha avvicinato la 21enne prima minacciandola con un coltello, e poi rapinandola.
A questo punto, l’uomo l’avrebbe poi trascinata in una piccola area verde più appartata, dove avrebbe perpetrato la violenza.
Dopo lo stupro, l’uomo sarebbe fuggito in bicicletta; la giovane, assistita alla clinica Mangiagalli, ha sporto poi denuncia ai Carabinieri.
I militari stanno conducendo tutte le indagini del caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here