Ragazzi rapinati centro Milano, baby gang dava botte e minacciava con coltelli

Le accuse sono di rapina aggravata; in arresto aggressori giovanissimi che avrebbero colpito nelle zone di via Senato e Sant’Ambrogio

Gli agenti del Commissariato Centro della Questura di Milano, nel corso delle indagini, hanno accertato che due giovani, con precedenti specifici, lo scorso 4 novembre 2017 avevano perpetrato una rapina nei pressi di piazza Sant’Ambrogio nei confronti di un ragazzo al quale, dopo averlo minacciato con l’uso di un coltello, avevano sottratto la somma di 35 euro ed una catenina d’oro.
Inoltre, il ragazzo maggiorenne, unitamente ad altri ragazzi, aveva partecipato una settimana dopo, l’11 novembre 2017, ad un’altra rapina a bordo del bus di linea 94, in via Senato, ai danni di due giovani ragazzi, ai quali, dopo averli inseguiti, minacciati e malmenati, aveva sottratto due collane. Per questo medesimo episodio, al termine di una complessa attività di indagine effettuata dai poliziotti del Commissariato Centro nei confronti di un gruppo di giovani dediti alla commissione di altre rapine, tutte effettuate nel centro cittadino, in data 12 aprile scorso erano state eseguite altre quattro ordinanze di custodia in carcere emesse dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, nei confronti di tre ragazzi stranieri e un cittadino italiano.
Infine, due giovani, con il medesimo provvedimento di custodia, sono stati riconosciuti quali responsabili in concorso di un altro episodio di rapina, avvenuto il 13 novembre 2017 all’interno dei giardinetti della Guastalla, ai danni di due giovani ragazzi, ai quali, dopo averli circondati e minacciati con il collo di una bottiglia, avevano sottratto loro 10 euro ed un telefono cellulare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here