Cancello consolato Tunisia incendiato Milano, fermato responsabile

Tornato nuovamente al Consolato, voleva appiccare il fuoco in tutto l’edificio

La Digos Sezione Antiterrorismo Internazionale della Questura di Milano, il 22 giugno 2018, ha individuato e fermato l’uomo che lo scorso 22 aprile, con l’utilizzo di un liquido infiammabile, aveva dato fuoco al cancello d’ingresso dello stabile che ospita il Consolato Generale di Tunisia a Milano.
L’uomo, un cittadino tunisino nato nel 1985, dopo aver dato fuoco al portone d’ingresso del Consolato era fuggito, lasciando sul posto una bottiglia di plastica contenente il liquido infiammabile usato per appiccare le fiamme.
Lo scorso 19 giugno, l’uomo è tornato nell’ufficio diplomatico per lasciare una lettera dal contenuto minatorio, nella quale chiedeva alle autorità del suo paese di rispondere ad alcune domande di carattere personale, minacciando in caso contrario di incendiare non solo il portone d’ingresso, ma
tutto l’edificio consolare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here