Reati presso treni e stazioni Milano, attività Polizia di Stato 27 – agosto 2 settembre 2018

Furti, raggiri, spaccio: continuate a scriverci a redazione@cronacamilano.it

Durante la settimana dal 27 agosto al 2 settembre 2018, sono stata 1397 le persone identificate, di queste 494 gli stranieri di cui 6 irregolari. Inoltre, 28 le contravvenzioni elevate ai sensi del d.p.r. 753/80, 5 arresti, 53 denunce in stato di libertà, di cui 31 nei confronti di stranieri, 248 treni scortati ad opera della Polizia Ferroviaria della Lombardia.
Due sono gli stranieri, di anni 24 e 25, arrestati per furto aggravato in concorso. La vittima, un ragazzo che attendeva fuori dal proprio veicolo posteggiato in Piazza IV Novembre, alcuni parenti di ritorno da un viaggio. Uno dei due rei si è posto dinanzi al ragazzo distraendolo, mentre l’altro ne ha approfittato per introdursi all’interno dell’auto, impossessandosi di uno zaino riposto sul sedile posteriore. Gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria che seguivano i movimenti dei due cittadini algerini, li hanno quindi bloccati traendoli in arresto e restituendo il maltolto al legittimo proprietario.
Bosniaca è invece la donna, fermata dagli agenti del Settore Operativo Polfer di Milano Centrale.
Dal controllo effettuato, la ventiseienne cittadina straniera risultava destinataria di ordinanza di custodia cautelare in carcere, notificata ed eseguita con accompagnamento presso la Casa Circondariale di San Vittore.
Due gli arresti del 31 agosto, da parte del Settore Operativo della Polizia Ferroviaria di Milano Centrale, nel corso dei servizi di prevenzione e repressione di reati, nei confronti di due cittadini del Gambia, di anni 25 e 22.
Nella frequentatissima Galleria delle Carrozze della stazione di Milano Centrale, sono stati inoltre notati due giovani intenti ad avvicinare diversi passeggeri in transito, con atteggiamento guardingo. Dopo attenta osservazione, i due sono stati avvicinati per un controllo e subito hanno dato segni di insofferenza e di non collaborazione, mostrando, dopo alcune esitazioni, i documenti.
Invitati in ufficio per un controllo, uno dei due ha cercato di abbandonare uno zaino in suo possesso. Tale gesto però, non è sfuggito al personale. L’altro, nel breve tragitto verso gli uffici, ha cercato invano di abbandonare per terra due bustine di sostanza verosimilmente di marijuana, subito però recuperata dal personale medesimo.
All’interno dello zaino, sono state quindi rinvenute 7 bustine di sostanza presumibilmente marijuana, per un peso complessivo di circa 82 grammi, e la somma di euro 39, probabile provento dell’illecita attività. A seguito di perquisizione, sull’altro giovane è stata rinvenuta, occultata nei boxer, una bustina, contenente analoga sostanza.
I due, con numerosi precedenti penali anche specifici, sono stati arrestati e, per entrambi, l’arresto è stato convalidato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here