Lite per droga Bergamo, spacciatore colpisce con mannaia connazionale

L’aggressore è un clandestino sul quale già pendeva un ordine di espulsione; sarà rimpatriato

È successo a Zingonia, in provincia di Bergamo: un’aggressione con l’utilizzo di una mannaia, avvenuta tra due uomini presumibilmente nell’ambito dello spaccio di droga. L’aggressore, clandestino e già con un ordine di espulsione a suo carico, è stato arrestato.
Secondo quanto ricostruito, un uomo di 28 anni, marocchino e già noto alle Forze dell’Ordine, per motivi secondo gli Inquirenti riconducibili allo spaccio di droga, ha aggredito un connazionale con una mannaia di circa 40 centimetri, di cui 25 di lama.
I Carabinieri, al momento dell’intervento, hanno visto la scena del 28enne che stava colpendo il connazionale e, l’aggressore, è stato quindi arrestato.
Sul luogo sono sopraggiunti anche gli operatori del 118, anche se la vittima avrebbe riportato ferite non letali.
Il 28enne, identificato, è risultato essere clandestino e avere a proprio carico un ordine di espulsione emesso dal questore di Milano. Sarà quindi accompagnato al Centro di identificazione ed espulsione di Torino, e per lui è stato stabilito il rimpatrio coatto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here