Spaccio Rogoredo Milano, sequestrati oltre due etti di eroina

Eseguiti 4 arresti dall’inizio dell’anno; di seguito il bilancio dell'attività della Polizia di Stato

La Polizia di Stato ha intensificato i servizi mirati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nell’area boschiva adiacente la Stazione FS di Rogoredo, meglio nota come “boschetto della droga”. Nella prima settimana dell’anno, i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Milano hanno arrestato 4 persone e sequestrato oltre due etti di eroina, 50 grammi di cocaina e 2.500 euro in contanti provento di attività illecita.

Il 3 gennaio 2019 è stato tratto in arresto un cittadino rumeno classe 1986, con precedenti penali anche specifici. Lo stesso è stato colto mentre era intento a vendere sostanza stupefacente con un banchetto improvvisato sul quale era adagiato un bilancino di precisione. All’esito del controllo è stato trovato in possesso di 95 grammi di eroina, 15 grammi di cocaina e 500 euro provento di attività illecita.

Il 5 gennaio sono stati tratti in arresto, nell’ambito dello stesso intervento, un cittadino bulgaro del 1973 ed un ragazzo italiano del 1994 nato a Segrate, ma di fatto senza fissa dimora. In particolare, il cittadino bulgaro è stato notato accucciato nei pressi una piccola cassettina arancione che fungeva da tavolino, sulla quale erano adagiati sacchetti in cellophane contenenti sostanza stupefacenete e un bilancino di precisione, mentre “serviva” alcuni “clienti” presenti in zona. Una volta fermato è stato trovato in possesso di 10 grammi di eroina, 10 grammi di cocaina e 140 euro provento dell’attività di spaccio. Nelle fasi dell’attività si è avvicinato con fare sospetto un cittadino italiano, il quale era stato già notato avvicinarsi al bulgaro e confabulare con lo stesso. E’ stato quindi fermato sottoposto a perquisizione personale all’esito della quale sono stati sequestrati ulteriori 105 grammi di eroina contenuti in un sacchetto occultato nella tasca del giubbino.

In ultimo, nella mattinata del 7 gennaio è stato tratto in arresto un cittadino marocchino classe 1995, regolare sul territorio nazionale e con precedenti specifici. Lo stesso è stato notato cedere della sostanza stupefacente. Quando gli operatori sono intervenuti, lo straniero ha tentato di darsi alla fuga disfandosi dello stupefacente che al momento deteneva. Non con poca difficoltà è stato fermato e, contestulamente, è stato recuperato il sacchetto in cellophane poco prima gettato in terra e risultato contenere 30 grammi di cocaina. Sono stati sequestrati altresì 450 euro che il marocchino occultava in una tasca. A seguito di accertamenti si è risaliti a un’abitazione in uso all’arrestato, all’interno della quale sono stati rinvenuti ulteriori 1.300 euro in banconote da 20 e 50 ritenuti provento di attività illecita considerato che il soggetto risulta nullafacente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here